Rubrica: EDITORIALI

L’ESEMPIO DEVE VENIRE DALL’ALTO

domenica 28 giugno 2020

Argomenti: Politica

Non poteva esserci un momento peggiore per approvare l’annullamento della delibera sul taglio dei vitalizi…

Nella situazione disastrosa in cui si trova il nostro Paese (e il mondo intero), dopo il Covid-19 che ha rivoluzionato in negativo tutte le nostre abitudini e, soprattutto, costretto l’intera popolazione a sacrifici inimmaginabili che perdurano tuttora, si è trovato il tempo per approvare l’annullamento di un privilegio già indigesto a molti per favorire, ancora una volta, una parte della "casta", che, non sempre ha dimostrato e dimostra coerenza, responsabilità di ruolo, presenza in Parlamento, sollecitudine nell’affrontare i problemi enormi di migliaia di cittadini che, quotidianamente, riescono a fatica a sopravvivere degnamente.

I membri della commissione contenziosa del Senato non hanno pensato minimamente a quanti sono costretti a vivere con 500 euro al mese o, peggio, senza alcun reddito, costretti a rivolgersi alla Caritas per un pasto, se non a dormire per le strade o in situazioni di fortuna, in continua emergenza di salute, di lavoro e in ricerca perenne di una vita dignitosa?

Ciò che mi è sembra addirittura inaccettabile è che qualcuno abbia addirittura affermato che molti beneficiari dei vitalizi, a causa del taglio, “Si siano trovati in enorme difficoltà, senza il necessario per vivere…”

Ho già scritto quanto sia semplicemente assurdo che l’Italia abbia un numero di parlamentari superiore agli Stati Uniti d’America e a molti altri Stati europei e non, ma tutto questo ancora non basta; a quanto pare tutti gli enormi privilegi di cui godono indisturbati inostri “eletti” sono intoccabili e nessuno dei numerosi Governi che si sono alternati nel tempo ha mai proposto di ridimensionarli…

E si continuerà così, se non si porranno dei rimedi in favore di un equilibrio di ruoli e di redditi che potrebbe realizzarsi solo con esempi che vengano dall’alto.

Termino con una frase del grande filosofo Seneca la cui saggezza è sempre attuale:

“La via per imparare è lunga se si procede per regole; breve ed efficace se si procede per esempi."



Diritti di copyright riservati
Articolo non distribuibile su alcun media senza autorizzazione scritta dell'editore