INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2017



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4072
Articoli visitati
3708813
Connessi 11

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
SPETTACOLI E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-17 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
16 novembre 2017   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: SPETTACOLI E COSTUME


ERBA DI CASA MIA: STREPITOSO SUCCESSO DI MASSIMO RANIERI A MACERATA

martedì 5 settembre 2017

Segnala l'articolo ad un amico

 

Massimo Ranieri ritorna allo Sferisterio di Macerata con il suo spettacolo “Malia” e riporta un grandissimo successo con una rassegna di canzoni napoletane degli anni ‘50 e ’60.

E’ lo stesso cantante a ricordare, con piacere e nostalgia, la sua prima apparizione, di tredici anni fa, nella meravigliosa arena maceratese, in qualitą di regista di Cavalleria Rusticana di Mascagni e di Pagliacci di Leoncavallo, oltre l’affetto, la stima e la cordiale accoglienza maceratese, che ottenne durante il soggiorno per la preparazione delle due opere liriche e la grande soddisfazione dell’enorme successo d’allora.

Accompagnato da un ensemble di ottimi suonatori quali: Stefano Di Battista al sax, Rita Marcotulli al pianoforte, Riccardo Fioravanti al basso, Stefano Bagnoli alla batteria e Marco Brioschi alla tromba, Ranieri ha proposto una riuscitissima rivisitazione delle canzoni napoletane a ritmo di jazz, assai gradita ed apprezzata dal pubblico, che gremiva lo Sferisterio in ogni ordine di posti come non mai. Il grande artista, alla pari di un “Gran Mago”, ha presentato e vivacizzato le varie canzoni, legandole ai periodi, agli aneddoti ed ai ricordi della sua vita di cantante.

La serata inizia con una canzone del 1946 Tammurata nera , per poi proseguire con: Torero, Za Za, Resta cu’ mme, ‘Na voce ‘na chitarra o poco ’e luna, Luna rossa, Accarezzame, Malia, Malafemmena, Voce ‘e notte, Luna caprese, Tu vo’ fa l’americano, Strada nfosa, Ue ue che femmena, Anema e core, ‘O Sarracino ed altre ancora tra gli applausi e le ovazioni di un pubblico impazzito dalla gioia ed anche commosso di ascoltare delle canzoni che l’estro e la passione di Massimo Ranieri hanno reso ancor pił belle. Una serata fantastica, un pubblico divertitosi assai ed un Artista che non finisce mai di sbalordire che, in un richiestissimo bis, saluta gli spettatori con: Erba di casa mia, Perdere l’amore, Rose rosse ……….. e il pubblico va in visibilio.



 



Forum