INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2017



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4072
Articoli visitati
3708805
Connessi 14

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
SPETTACOLI E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-17 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
16 novembre 2017   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: SPETTACOLI E COSTUME


NASTRI D’ARGENTO 2017: UN GRANDE SUCCESSO PER IL CINEMAITALIANO

martedì 11 luglio 2017

Segnala l'articolo ad un amico

 

- Come ogni anno, grande attesa per la consegna del Nastri d’Argento ,un riconoscimento molto ambito che premia i migliori film e i protagonisti che hanno conquistato il favore del pubblico e della critica nell’anno cinematografico 2017.

La corsa al vincitore era combattuta tra tre grandi registi: Gianni Amelio con “La tenerezza”, Edoardo De Angelis con “Indivisibili” e Sergio Castellitto con “Fortunata”. Questi film vantavano sette nomination, seguiti da “Fai bei sogni” di Marco Bellocchio, “Fiore” di Claudio Genovesi” e “Tutto quello che vuoi” di Francesco Bruni.

Alla fine, Gianni Amelio ha prevalso con il suo capolavoro, aggiudicandosi l’ambito riconoscimento di “miglior film e miglior regista”.

Di seguito, gli altri premiati:

- Regista esordiente: Andrea De Sica con “I figli della notte”; Migliore commedia: L’ora legale di Ficarra e Picone; Miglior produttore: Attilio De Razza e Pier Paolo Verga con “Indivisibili”; Miglior soggetto: Nicola Guaglianone con “Indivisibili”; Migliore sceneggiatura: Francesco Bruni con “Tutto quello che vuoi”; Migliore attore: Renato Carpentieri con “La tenerezza”; Migliore attrice: Jasmine Trinca con “Fortunata”; Migliore attore non protagonista: Alessandro Borghi con “Fortunata”; Migliore attrice non protagonista: Sabrina Ferilli con “Omicidio all’italiana” ex equo con Carla Signoris con “Lasciati andare”.

- Altri premiati tra Migliore fotografia, scenografia, costumi, montaggio, sonoro, colonna sonora e canzone originale.

Infine, “Opera dell’anno”: THE YOUNG POPE” di Paolo Sorrentino
Nastro d’argento alla carriera a Roberto Faenza
Nastro d’argento europeo a Monica Bellucci e
Nastro d’argento speciale a Giuliano Montaldo.

- La serata finale svoltasi nello stupendo scenario del Teatro Antico di Taormina ha confermato, ancora una volta, la validitą e la grandezza del nostro cinema e dei suoi protagonisti premiati dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici con riconoscimenti ai “migliori” di quest’anno applauditi da un pubblico numerosissimo ed entusiasta.



 



Forum