INFORMAZIONE
CULTURALE
Maggio 2017



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 1839
Brevi on-line  2041
Articoli visitati
3638875

Connessi 358

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
CINEMA
SPETTACOLO E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-17 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
16 maggio 2017   e  
25 maggio 2017



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: SPETTACOLO E COSTUME


CONCERTO SPETTACOLO AL QUIRINETTA

venerdì 19 maggio 2017 di Comunicato stampa
Eventi segnalati: Prossimamente

Segnala l'articolo ad un amico

 

TEATRO QUIRINETTA
Venerdì 26 MAGGIO 2017 - Ore 21:00

Il CIES Onlus e MaTeMù presentano

PRIMA POSSIBILE
Concerto- spettacolo della MaTeMusik band & crew In collaborazione con Fondazione Altamane Italia Con il patrocinio del Municipio Roma I Centro.

Arrangiamenti: Andrea Pantaleone, Cristiano Urbani, Carlo Conti e Gianluca Panaccione

Coreografie: Elisa Saiko Ciprianetti
Vocal Coach: Silvia Gollini

Sarà in scena al Teatro Quirinetta venerdì 26 maggio, il Concerto- spettacolo della MaTeMusik band & crew dal titolo PRIMA POSSIBILE. L’evento unico, è presentato da CIES Onlus e MaTeMù.

Protagonisti della serata i giovani allievi del MaTeMù: Barbara Aruffo, David Wilson, Laura Candela, Claudio Bruno Collantes, Bryan Calero Guaman, Eliana Camilletti, Mark Ghobrial, Angel Quispe Calva, Shady Ramadan, Muzio Mecchia, Fatou Sokhna, Giulia Leonardi, Francesco Maresca, Giuseppe Venturino, Stefano Giuliani, Samy Adames "Lil Biz" Belem, Idris "Hamza" Camara, Rufus "Lib Porko" Jackson, Gabriele "Smile" Bermello, Joel "Slayner" Peñaherrera Vargas, Riccardo "Haze" Ceri, Johnbull "Necky" Wisdom, Okafor "Flash" Wisdom, Jorge Gomes "Gorge" Do Nascimento, Carlotta "Lilith" Petruccioli, Janette "jjaney" Mecchia, Giulia "Kat" Pietrosanti, Edoardo "Tarzan" Carraro, Giancarlo "Gc" Canillas, Nayelli "Nagi" Arbildo, Valeria "Sunnerie" Benvenuto, Esteban "El Rolo" Salazar, Cristo "breakcri" Spinella, Omar "O boy" Kebbeh.

Tutto il lavoro è coadiuvato da professionisti che ogni giorno accompagnano i ragazzi in un percorso di crescita artistica costante e di grande valore culturale e professionale. Gli arrangiamenti sono di Andrea Pantaleone, Cristiano Urbani, Carlo Conti e Gianluca Panaccione, le coreografie di Elisa Saiko Ciprianetti, vocal coach è Silvia Gollini.

Questi ragazzi sono il più forte antidoto alla paura e alla chiusura che avete visto finora. Nelle stanze di MaTeMù c’è ogni pomeriggio un’altra idea di città. E il 26 ve la portiamo al Quirinetta. E allora... Che sia festa!

PERCHÉ PRIMA POSSIBILE Perché nell’espressione comune "prima possibile" sono contenute due idee, quella dell’urgenza e quella della possibilità.
L’urgenza è quella artistica, e ancor prima, umana, di condividere emozioni, idee, luoghi.
La possibilità consiste nell’intuire ciò che può avere forma, progettarlo e realizzarlo tramite l’impegno quotidiano.
Ciò che è urgente non vuole attendere e ciò che deve essere progettato e realizzato vive di attesa.
Questi due poli generano un percorso.
Noi siamo lì, da qualche parte, su quella strada.

LA SERATA

Sul palco del Quirinetta, in una sola serata, saranno di scena l’energia della musica R&B, le strade del Jazz con un quartetto di sassofoni, il tributo rock alla eclettica figura di David Bowie e la coinvolgente energia che viene dalla strada, tipica della cultura Hip-hop, il MaTe Block Party Show.
Quattro strade differenti, quattro punti di partenza, quattro percorsi possibili. Il trait d’union è il percorso artistico di musicisti, rapper, bboy e bgirl della Scuola d’Arte di MaTeMù.
L’R&B e la scrittura di Duke Ellington, la forza innovativa dell’hip-hop e quella di Bowie: dove si incontrano e come si intersecano? Un continuo lasciarsi e riprendersi di stili differenti legati da un’unica domanda: a cosa serve la musica?

LA MaTeMusik BAND & CREW

La MaTeMusik band & crew è un gruppo musicale composto da ragazze/i provenienti da tantissime parti del mondo, che nasce nel 2010 all’interno del Centro Giovani e Scuola d’Arte del Municipio Roma I, ideato e gestito dal CIES Onlus: MaTeMù. Il Centro si trova nel cuore del quartiere Esquilino. Nel corso di questi anni circa cinquanta ragazzi hanno contribuito alla vita di una band che nasce dalle strade intorno alla Stazione Termini, nel segno di un’espressione musicale vibrante e genuina.
La Band ha partecipato a numerose manifestazioni culturali, si è esibita su importanti palchi della capitale e ha partecipato agli spettacoli teatrali "Altrove", "Nella Tempesta", "Ecco dove" ed "... E ora passiamo ad altro", andati in scena in importanti teatri romani (Ambra Jovinelli, Vascello, Teatro di Villa Torlonia, Terme di Caracalla)

Venerdì 26 MAGGIO 2017 - Ore 21:00
Teatro Quirinetta - Via Marco Minghetti 5, Roma.

INFO E PRENOTAZIONI: Cies Onlus/Matemù Tel. 0677264611 - cies@cies.it INGRESSO: € 5,00 www.cies.it




 



Forum

  • BURNOUT E MULTITASKING
    21 aprile 2017, di simonetta pancotti

    terribile... è il male della nostra epoca...

  • 18 maggio 2013 Pittura Estemporanea al Borgo Sant’Eligio e Piazza Mercato (Napoli)
    25 aprile 2013, di Luciano De Vita

    Una opportunità per gli artisti poco noti di farsi conoscere.

  • VIII RASSEGNA INTERNAZIONALE DI ARTE PITTORICA CONTEMPORANEA “PREMIO TARGA D’ORO CITTÀ DI GUBBIO – 2013”
    17 gennaio 2013, di matilde orsini

    Gentile Artista Melita Gianandrea,

    E’ con piacere che La invitiamo a partecipare all’VIII RASSEGNA INTERNAZIONALE DI ARTE PITTORICA CONTEMPORANEA - “PREMIO TARGA D’ORO CITTÀ DI GUBBIO – 2013” .

    L’invito è mirato a 35 Artisti scelti dal Comitato Selettivo composto da ARTEC, C.A.S. e NautArtis.
    La preghiamo cortesemente di volerci comunicare la Sua decisione in merito anche se negativa, entro il 27 Gennaio.

    La ringraziamo anticipatamente e porgiamo i più cordiali saluti artistici,

    Ing. Matilde Orsini - "Regina"
    Presidente NautArtis
    Associazione Culturale Gubbio
    Sul sito http://www.associazionenautartis.it... il nostro programma per il 2013 e il regolamento dell’VIII Rassegna - Gubbio 2013.

  • "IL MARITO DI MIO FIGLIO" AL TEATRO DELLA SOCIETà FILARMONICO DRAMMATICA di MACERATA
    30 aprile 2011, di CFD Macerata

    Grazie infinite per il Suo meraviglioso articolo!
    E’ stata davvero una fantastica giornata. Ci siamo molto divertiti!
    Grazie al caloroso pubblico e a tutte le dimostrazioni di affetto.
    Fabio Campetella.

  • GRANDE SUCCESSO DI "Che bella giornata"
    22 gennaio 2011, di Luciano De Vita

    CHE BELLA GIORNATA, c’è poco da ridere a parte alcune gags, anzi da piangere.
    Una spietata immagine dell’ignoranza e della prosopopea di una notevole parte degli abitanti di questo nostra Italia che celebra quest’anno il suo 150° anniversario di esistenza come nazione, cittadini che con questi atteggiamenti ci stanno portando ad un collasso dell’economia e ad un clima di sfascio morale.
    L’enfasi dei luoghi comuni più retrivi nella nomea che abbiamo all’estero, tra cui il potere dei clan familiari.

    La battuta più interessante e veritiera è quella della “terrorista” sull’aereo: “Per distruggere il paese non serve il terrorismo, basta Checco!”.

    Ho l’impressione che il grande successo del film, formalmente ben fatto, sia dovuto al compiacimento di una gran parte del pubblico per questi “andazzi”. Credo che il nostro paese abbia bisogno di ben altre storie, questa non è né leggera né divertente.

    • GRANDE SUCCESSO DI "Che bella giornata"
      10 febbraio 2011, di Silvana Carletti

      Sono perfettamente d’accordo con lei, ma in un’Italia, "drogata" dalla televisione commerciale a dir poco spudorata, che ha cancellato ogni morale, ogni ritegno e, soprattutto i sogni e le speranze dei giovani, in nome di "Un grande fratello", penso che se c’è qualcuno, anche un comico, che ha il coraggio di uscire fuori dal coro e di rappresentare il nostro Paese così come è (purtroppo!), sia un fatto positivo. Se non altro perchè dimostra, finalmente, che "non va tutto bene" come afferma da sempre chi , per proprio tornaconto, è abituato a nascondere fatti e misfatti.
      E, dato il successo del film, direi che non è poco!

  • Un grave lutto per la nostra redazione.
    24 giugno 2009, di antonella

    In morte di Zio Arturo

    ......................

    "La morte ci ha da trovar vivi"

    e Tu carissimo Zio

    con la Tua immane cultura,

    la Tua umanità,

    i valori che esprimevi,

    quando, prodigo,

    non lesinavi consigli ed incoraggiamenti

    a tutti noi,

    Eri vivo.

    Oggi che non sei più

    il Tuo ricordo sarà per noi lo sprone

    a fare sempre meglio, perchè

    "Le urne dei forti gli animi accendono".

    Tu resterai per noi l’eterno faro.

    ......................

    Antonella, Alessandro e Francesca Iovino