INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2017



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4072
Articoli visitati
3708809
Connessi 10

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
SPETTACOLI E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-17 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
16 novembre 2017   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: SPETTACOLI E COSTUME


MICHELE LA GINESTRA AL TEATRO SISTINA

venerdì 12 maggio 2017

Segnala l'articolo ad un amico

 

- Dopo 16 anni dal grande successo di Rugantino, Michele La Ginestra ritorna al Teatro Sistina con “M’accompagno da me”, uno spettacolo originale e divertente ideato e scritto da lui stesso e diretto da Roberto Ciufoli.

- L’ambiente è un carcere ove avvocati, detenuti e tipi poco raccomandabili si raccontano interpretati dall’unico protagonista capace di trasformarsi in tanti personaggi diversi tra loro e con caratteristiche particolari.

- Ne risulta una grande comicità e non solo: ci sono spunti di riflessione e di emozione che coinvolgono ed emozionano allo stesso tempo.

Michele La Ginestra ha una vasta esperienza, non solo teatrale, televisiva e cinematografica, ma ama profondamente il teatro e, soprattutto, il “suo” Teatro 7 di cui è direttore artistico da vari anni e protagonista sulla scena.

- Questo nuovo lavoro lo vede interprete di vari ruoli affiancato da quattro bravissimi attori: Andrea Perrozzi (autore anche delle musiche), Gabriele Carbotti, Ludovica Di Donato e Alberta Cipriani che rallegreranno le scene con canti e danze, accompagnati dal vivo da una band che renderà ancora più vivace lo spettacolo.

Come Michele stesso ci dice, si tratta di un importante one man show, esilarante e ricco di sorprese che si avvale come pretesto del carcere per affrontare varie situazioni di vita.

- Assisteremo, quindi, al ritorno al Teatro Sistina di un grande comico il cui proposito è “quello di divertire, in maniera intelligente, senza scadere nella volgarità e con un pizzico di poesia”.

E’ prevista, inoltre, sul costo del biglietto, una donazione ad enti benefici, supportata anche dalla FORD che sponsorizza l’evento teatrale.

In scena dal 16 al 21 Maggio



 



Forum