INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2017



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4075
Articoli visitati
3709555
Connessi 13

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
SPETTACOLI E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-17 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
18 novembre 2017   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: SPETTACOLI E COSTUME


GRANDE SUCCESSO AL TEATRO PRATI DI PAOLA E I LEONI

sabato 18 marzo 2017
Argomenti: Teatro

Segnala l'articolo ad un amico

 

- Nella nostra città, diventata sempre più caotica e complicata, esiste un piccolo teatro-gioiello che, probabilmente, non tutti conoscono: il Teatro Prati, in Via degli Scipioni 98, un luogo di sana cultura e di autentico apprezzamento dell’arte della commedia ove il divertimento ed il relax sono assicurati.

- Il vero artefice di questa “isola” magica e lontana dal caos cittadino, è un grandissimo artista nel puro senso della parola, un uomo che, da anni, è il regista, lo sceneggiatore, il protagonista e, nel senso più tradizionale e rispettoso del termine, il “capocomico” di una Compagnia composta da attori bravissimi e che amano profondamente la loro professione, tanto che ogni loro interpretazione è capace di trasmettere al pubblico, sincere emozioni .

- Il programma del Teatro prevede quattro spettacoli all’anno, con preferenza per commedie divertenti e ricche di comicità, quali quelle di Edoardo o Peppino de Filippo di cui, sicuramente, questo gruppo di attori rappresentano, in assoluto, gli eredi più significativi.

- La stagione 2016/17 ha compreso le brillanti commedie: Gli ultimi cinque minuti, Può succedere di tutto, La classe non è acqua e Paola e i Leoni di Aldo De Benedetti portata in scena ieri, 17 Marzo.

- Questa pièce, scritta dal grande commediografo e scenografo romano, è un susseguirsi di qui pro quo, di equivoci esilaranti con scambio di persona che avrà imprevedibili conseguenze, non tutte piacevoli per un malcapitato deputato che si troverà coinvolto, a sua insaputa, in una vicenda imprevista e di incontenibile ilarità.

- Gli attori Laura Monco e Giovanni Carta sono eccellenti e spassosissimi. Con loro, il protagonista e regista Fabio Gravina, un interprete capace di dominare, come sempre, la scena con la sua arte che si rinnova di volta in volta e provoca applausi a scena aperta.

- Uno spettacolo davvero esilarante che permette di trascorrere due ore piacevolissime in cui è possibile distrarsi dai problemi quotidiani, in un clima di serena allegria e che resterà in scena fino al 30 Aprile.

Da non perdere.

-  Nella serata di apertura, è stato presentato il nuovo progetto “Teatro in salute”, ideato dalla giornalista Federica Rinaudo e da Massimo Bonforti che prevede un sussidio sanitario presso i Teatri della Capitale, per una maggiore sicurezza degli spettatori.



 



Forum