INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2021



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5836
Articoli visitati
4592572
Connessi 2051

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
19 ottobre 2021   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

GALLERIA PAOLO ANTONACCI ROMA

Approfondimenti 6
venerdì 16 luglio 2021

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

E’ con piacere oggi che vorrei focalizzare l’attenzione sul pittore piemontese ma romano d’adozione, presentando un suo pastello:

Alessandro Poma (Biella, 1874 - Courmayeur, 1960 )

Dune nei pressi del mare di Maccarese

Alessandro Poma, pastello su carta, cm 28 x 30.

Alessandro Poma completati gli studi classici a Torino, frequentò gli ambienti artistici piemontesi e si trasferì ben presto a Roma. Dal 1901 entrò a far parte dell’entourage di Giulio Aristide Sartorio con il quale collaborò alla realizzazione del fregio della Sala del Lazio alla Quinta Biennale veneziana del 1903, del quale ci rimangono i bozzetti preparatori. Dopo aver partecipato ad importanti esposizioni a Roma, Torino, Milano e Venezia nel primo decennio del ’900, smise poi di esporre pur continuando a dipingere in solitudine. Alessandro Poma ci ha lasciato magnifici pastelli ispirati ai paesaggi che amava: Roma, Capri, le montagne di Courmayeur, ma anche raffigurazioni di cavalli, farfalle e altri animali.

Alessandro Poma, Casina dell’Orologio a Piazza di Siena, collezione privata, Roma.

Poma ebbe il privilegio di vivere per buona parte del XX secolo nella cosiddetta "Casina di Raffaello" a Villa Borghese, entratovi su iniziale invito nel 1898 del principe Giulio Borghese, concessione poi rinnovatagli dal comune di Roma. Nel 2007 all’Aranciera di Villa Borghese, Maurizio Calvesi curò una retrospettiva su Poma. Nel 2009 presentai nella mia galleria una mostra monografica di questo straordinario artista, grazie anche al generoso supporto degli eredi, esponendo gran parte della sua produzione pittorica.

Galleria Paolo Antonacci, 2009, inaugurazione della mostra di Alessandro Poma, con il prof. Maurizio Calvesi.

Contattaci

Visita il nostro sito web

Copyright © 2021 Paolo Antonacci. Tutti i diritti riservati. Galleria Paolo Antonacci Il

nostro indirizzo di posta è: info@paoloantonacci.com Vuoi cambiare il modo in cui ricevi queste email? Puoiaggiornare le tue preferenzeocancellarti da questa lista. Paolo Antonacci Srl Via Alibert, 16/A - 00187 Roma (RM) +39 06.32651679 - +39 335.5631401 info@paoloantonacci.com | www.paoloantonacci.com