INFORMAZIONE
CULTURALE
Marzo 2021



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5605
Articoli visitati
4494341
Connessi 6

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
7 marzo 2021   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

MA NON ERA TUTTA COLPA DEL GOVERNO CONTE?

di EXALIBUR
martedì 23 febbraio 2021

Argomenti: Politica


Segnala l'articolo ad un amico

La memoria corta degli Italiani

Per un anno intero e ancora più, tutti i partiti, i commercianti, gli imprenditori, tutto il popolo, insomma, ha tuonato contro le restrizioni volute dal Governo per il coronavirus e per le nefaste conseguenze economiche degli assembramenti e del non uso di tutti gli accorgimenti suggeriti dagli addetti alla sanità criticando, soprattutto, la variabilità inevitabile dell’apertura e chiusura delle regioni e dei colori riferentesi al variare del virus..

E adesso?

Tutti zitti, stampa compresa, per il cambiamento quasi giornaliero delle regole, della variante delle limitazioni, dei permessi di accesso dalle regioni e così via…

A quanto pare, gli Italiani dimostrano di avere una memoria corta o ad orologeria.

E i partiti della così detta “opposizione” che tuonavano contro tutto e tutti? Ora tacciono e preferiscono aspettare l’assegnazione delle poltrone…