INFORMAZIONE
CULTURALE
Gennaio 2021



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5549
Articoli visitati
4470556
Connessi 3

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
15 gennaio 2021   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EDITORIALI


ESSERE GIOVANI - EDITORIALE 09/08


lunedì 1 settembre 2008 di Silvana Carletti

Argomenti: Ricordi


Segnala l'articolo ad un amico

Sfogliando un vecchio libro, in un caldo pomeriggio d’estate, ho trovato questo brano di origine orientale che desidero pubblicare sulla nostra Rivista.

E’, secondo me, un inno alla vita e alla speranza che invita a riflettere e a migliorarsi.

ESSERE GIOVANI

- La giovinezza non è un periodo della vita,
- essa è uno stato dello spirito, un effetto della volontà,
- una vittoria del coraggio sulla timidezza,
- del gusto dell’avventura dell’amore e del conforto.
- Non si diventa vecchi per aver vissuto un certo numero di anni,
- si diventa vecchi perché si abbandona il nostro ideale.
- Gli anni aggrinziscono la pelle,
- la rinuncia al nostro ideale aggrinzisce l’anima.
- Le preoccupazioni, le incertezze, i timori e i dispiaceri
- Sono i nemici che lentamente ci fanno piegare verso terra
- e diventare polvere prima della morte.
- Giovane è colui che stupisce e si meraviglia
- che domanda come un ragazzo insaziabile: “E dopo?”,
- che sfida gli avvenimenti e trova la gioia al gioco della vita.
- Voi siete così giovani come è la vostra fede,
- così vecchi come la vostra incertezza,
- così giovani come la vostra speranza,
- così vecchi come il vostro scoramento.
- Voi resterete giovani fino a quando resterete ricettivi,
- ricettivi a ciò che è bello, buono e grande,
- ricettivi ai messaggi della natura, dell’uomo e dell’infinito.
- Se un giorno il vostro cuore dovesse essere morso dal pessimismo
- e corroso dal cinismo, possa Dio avere pietà della vostra anima di vecchi.

JPEG - 33.7 Kb
GIOVINEZZA
La giovinezza sarebbe un periodo più bello se solo arrivasse un po’ più tardi nella vita. ( Charlie Chaplin )