INFORMAZIONE
CULTURALE
Agosto 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5378
Articoli visitati
4403895
Connessi 3381

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
12 agosto 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

RIGOLETTO 2020

Genesi di uno spettacolo tra limite e creatività
sabato 11 luglio 2020 di Comunicato Stampa

Argomenti: Musica, Concerto, Balletto


Segnala l'articolo ad un amico

Un documentario di Enrico Parenti

Oggi 169 anni dopo il debutto veneziano del 1851, Rigoletto rivive a Roma dopo l’emergenza della Covid-19 in un allestimento imponente e visionario al Circo Massimo. Si tratterà dell’unica nuova regia operistica che verrà allestita nell’estate 2020 da un teatro d’opera. Le limitazioni e le costrizioni che il virus impone diventano spunto per una maggiore creatività per Damiano Michieletto e la sua squadra, affiancato da uno dei più importanti direttori d’orchestra contemporanei, Daniele Gatti, e supportati produttivamente dal Teatro dell’Opera di Roma e da Indigo Film che ne segue la parte visual. Una squadra che lavorerà per un allestimento unico, che si comporrà della scena dal vivo e di una regia video live di Filippo Rossi su un maxi schermo montato sul palco di 1500 mq, trasformando l’intero Circo Massimo e ciò che lo circonda in parco scenico.

Dall’unicità storica e dalla maestosità di questo evento, Indigo Film in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Roma ha deciso di immortalare, attraverso un film documentario affidato a Enrico Parenti, lo sviluppo di questo progetto ambizioso.

L’allestimento del Rigoletto al Circo Massimo con la regia di Damiano Michieletto diventa l’occasione per Enrico Parenti di realizzare un film documentario su quella che per molti aspetti si presenta come una delle più grandi sfide di questo tempo: riuscire a mettere in scena in una delle location più belle al mondo una delle opere liriche più rappresentate nella storia, in un momento estremamente difficile per gli eventi dal vivo, a causa delle normative anti-Covid. Si tratterà dell’unica nuova regia operistica che verrà allestita nell’estate 2020 da un teatro d’opera.

Michieletto, da sempre attratto dalle sfide impossibili, riuscirà a trasformare i limiti imposti in occasioni creative? La scelta di attualizzare un’opera classica così famosa come il Rigoletto sarà capace di una lettura critica del presente? Queste sono solo alcune domande che muoveranno lo sguardo di Enrico Parenti (documentarista pluripremiato in festival internazionali, autore fra gli altri di Soyalism e di Shakespeare on the rocks) che racconterà questa avventura nel suo farsi, scoprendone gli ingranaggi artistici, psicologici ed emotivi.

JPEG - 12.1 Kb
Teatro Circo Massimo

Enrico Parenti è un regista di documentari italo-americano, ha vissuto in Brasile, Spagna, Stati Uniti e UK. Dal 2004 lavora nel documentario ed il suo primo lungometraggio Standing Army 2011, è stato trasmesso da quindici televisioni internazionali ed è uscito in sala in Italia e in Giappone, oggi il documentario su You Tube conta quasi un milione di views. Nel 2013 ha co-diretto Container 158, presentato al Festival di Roma. Il suo ultimo lavoro, Soyalism, presentato all’Idfa di Amsterdam, ha ottenuto un ottimo riscontro da parte della critica, conquistando importanti riconoscimenti nei principali festival internazionali dedicati al documentario.

Foto Kimberley Ross