INFORMAZIONE
CULTURALE
Settembre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5419
Articoli visitati
4422400
Connessi 7

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
20 settembre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

PREMIO SAMPIETRINO D’ORO MARGUTTIANO

A MARIA GUERRIERO
mercoledì 24 giugno 2020 di Comunicato Stampa

Argomenti: Premi


Segnala l'articolo ad un amico

Riconoscimento attribuito come Miglior Sceneggiatrice per il film “Resilienza” sul tema del femminicidio

Napoli, 22 giugno 2020 - La giovane Maria Guerriero ha ricevuto da Claudio De Pasqualis, autore e conduttore del programma radiofonico Rai, Hollywood Party, il SamPietrino D’Oro Marguttiano come Miglior Sceneggiatrice per il Film Resilienza, che tratta il delicato tema del femminicidio.

Tra i tanti insigniti nella storia dell’importante riconoscimento nato con l’obiettivo di riconoscere il valore delle maestranze del cinema italiano che, fino alla sua morte, aveva come Presidente Onorario il maestro Luigi Magni, grandi interpreti come Bud Spencer, Carlo Delle Piane, Stefania Sandrelli, Luca Manfredi e Ninetto Davoli.

“Sono felice di ricevere questo prestigioso premio che dedico alle donne che hanno subito e che subiscono violenza, a quelle che ce l’hanno fatta e a quelle che non sono sopravvissute” – racconta emozionata e soddisfatta la Guerriero – “Resilienza da sceneggiatura è diventata un film e spero che tutti possano vederlo perchè è una denuncia sociale. Ringrazio tutte le persone che mi hanno appoggiato, in primis "generazione vincente" di Michele Amoroso ed Antonio Rubel”.

Doppia soddisfazione per la giovane attrice e produttrice perché premiato come Miglior Direttore della fotografia è stato Alfio D’Agata per il film su Piersanti Mattarella, che lei, innamorata del suo talento, ha scelto per “Resilienza”.

JPEG - 32.1 Kb
Maria Guerriero e Alfio D’Agata

Il film, girato nel Comune di Forio, sulla costa occidentale della splendida isola di Ischia, è diretto da Antonio Centomani, s’ispira a storie vere ed è prodotto dalla Lupa Film capitanata sempre dalla Guerriero che ne è anche la protagonista femminile. La pellicola ha il patrocinio dell’Associazione Salvamamme per il progetto “La Valigia di Salvataggio” e da Women for Women against Violence ed ha come interpreti Luca Capuano, Lucianna De Falco, Giovanni De Filippis, Claudia Conte, e vede la partecipazione straordinaria di Antonio Catania.

Nel nutrito parterre della kermesse, che si è svolta nella sala Gianmaria Volontè del Multiplex Augustus di Velletri, le madrine Francesca e Federica Mastroianni, che hanno consegnato il SamPietrino D’Oro intitolato a Ruggero Mastroianni a Rodolfo Laganà, Enrico Todi, fondatore del premio, Carlotta Bolognini, figlia del produttore Manolo e nipote del regista Mauro Bolognini, Graziano Marraffa, presidente dell’Archivio Storico del Cinema Italiano, Danilo Massi, figlio di Stelvio, padre del poliziesco italiano, Massimo Castellani, Segretario Generale dell’Associazione Luigi e Lucia Magni, Giovanni Cimmino, Presidente del Centro Studi Silvana Mangano.

JPEG - 31.9 Kb
Maria Guerriero e Luca Capuano