INFORMAZIONE
CULTURALE
Marzo 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5279
Articoli visitati
4321772
Connessi 11

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
28 marzo 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

ANTEPRIME CINEMA

PICCIRIDDA. Con i piedi nella sabbia
venerdì 14 febbraio 2020 di Comunicato Stampa

Argomenti: CINEMA, Film


Segnala l'articolo ad un amico

Un film di Paolo Licata Con Lucia Sardo, Ileana Rigano, Marta Castiglia Katia Greco, Tania Bambaci e Federica Sarno

Tratto dal romanzo di Catena Fiorello “Picciridda” Edito da Giunti Editore

AL CINEMA DAL 5 MARZO 2020 Prodotto da Moonlight Pictures – Panoramic Film e Alba Produzioni

È in arrivo nelle sale italiane, distribuito da Satine Film, “PICCIRIDDA – Con i piedi nella sabbia”, tratto dal romanzo di Catena Fiorello (edito da Giunti Editore) e diretto dal regista Paolo Licata.

Ambientato nell’isola di Favignana negli anni ’60, Picciridda è una storia antica ma allo stesso tempo molto attuale, che parla di emigrazione e del legame intimo e potente che si crea tra donne di diverse generazioni. È il ritratto dell’infanzia come età della vulnerabilità, troppo spesso compromessa dalla prevaricazione degli adulti.

Picciridda narra la storia di Lucia, una bambina di undici anni affidata dai genitori - costretti ad emigrare in Francia in cerca di lavoro-, a nonna Maria, una donna severa e apparentemente incapace di manifestare i propri sentimenti. Maria non parla con la sorella da anni e impedisce alla piccola Lucia di frequentare la famiglia di quest’ultima senza però svelare mai il motivo di tanta ostilità.

Un monito che Lucia, per ingenua curiosità e apertura verso il prossimo, finisce invece per disattendere, arrivando in prima persona, e a caro prezzo, a confrontarsi con il terribile segreto da cui la nonna aveva tentato invano di proteggerla.

Ma sarà proprio grazie a quella nonna dai modi bruschi e sbrigativi, tanto amata ma a volte anche odiata e temuta, che Lucia riuscirà infine a risollevarsi, imparando a crescere con dignità e forza lasciandosi alle spalle i fantasmi del passato.