INFORMAZIONE
CULTURALE
Febbraio 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5247
Articoli visitati
4289753
Connessi 16

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
22 febbraio 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

SPETTACOLARE GHOST AL TEATRO SISTINA

di Alessandra Millefiorini
giovedì 30 gennaio 2020

Argomenti: Musical


Segnala l'articolo ad un amico

Grande musica ed effetti speciali sul palcoscenico del mitico teatro Sistina avviluppano lo spettatore nella narrazione della storia di Molly e Sam. Trasposizione fedele del film lo spettacolo teatrale mantiene l’impianto narrativo del successo cinematografico.

e di Sam (Mirko Ranù) banchiere di New York e Molly (Giulia Sol), giovane artista, vengono sconvolte dall’omicidio di lui. Sam si ritrova ben presto fantasma e per manifestarsi a Molly si serve della truffaldina medium Oda Mae (Gloria Enchill). I due cercano di convincere Molly dell’esistenza di una vita ultra terrena e insieme riescono a smascherare il mandante dell’omicidio di Sam: l’avido collega Carl (Thomas Santu).

Oda Mae impersonata dalla bravissima Gloria Enchill non fa rimpiangere la strepitosa Whoopi Goldberg che per questo ruolo vinse l’Oscar come miglior attrice non protagonista. Il film, considerato oggi un cult movie, contribuì anche a rilanciare Patrick Swayze, già protagonista di Dirty Dancing - Balli proibiti nel 1987 e a consacrare Demi Moore nell’olimpo delle stars cinematografiche.

La colonna sonora firmata da Maurice Jarre si candidò per la nomination all’Oscar.

La trasposizione teatrale mantiene le promesse. Molly e Sam hanno la freschezza della gioventù che può tutto unita all’indissolubilità del loro amore che supera anche la morte.

Guest star internazionale, nel ruolo del fantasma dell’ospedale, è Ronnie Jones. D.J in auge negli anni ’80, compositore e cantante è anche autore di grandi successi per artisti italiani, fra cui Zucchero Fornaciari.

La regia, dinamica e giovane e la scenografia sono di Federico Bellone. Degni di nota sono gli effetti speciali che ci si aspetta di vedere più al cinema che non a teatro. Il fantasma di Sam e degli altri personaggi che prendono forma entrando e uscendo dai corpi o passando attraverso le porte ed i demoni che portano via gli assassini dopo la loro morte sono opera di Paolo Carta. Un grande artigiano dell’illusionismo.

Ghost è sicuramente un “family show” assolutamente da vedere che si farà apprezzare per la bravura degli attori e per la regia da grande musical di Broadway.

In scena dal 28 Gennaio al 02 Febbraio 2020

Alessandra Millefiorini