INFORMAZIONE
CULTURALE
Settembre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5419
Articoli visitati
4421794
Connessi 7

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
20 settembre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

LETTERE AD YVES

READING SPETTACOLO
venerdì 24 gennaio 2020 di Comunicato Stampa

Argomenti: Celebrazioni/Anniversari


Segnala l'articolo ad un amico

Tratto da “Lettere a Yves Saint Laurent” di Pierre Bergé con Pino Ammendola con la partecipazione straordinaria di Maria Letizia Gorga musiche originali composte ed eseguite al pianoforte da Giovanni Monti regia di Roberto Piana

Si possono scrivere lettere d’amore senza nascondere nulla? Pierre Bergé lo ha fatto alla morte del suo compagno Yves Saint Laurent, dopo cinquant’anni passati insieme tra baruffe e gelosie, abbandoni e riappacificazioni, estasi e tormenti. Le lettere di Bergé, raccolte in un volume, sono state definite vere e proprie “lezioni d’amore”, perché sono del tutto sincere e non celano il lato oscuro dell’innamoramento, il dolore che sempre prima o poi lo accompagna.

Sono il resoconto di “un’assenza sempre presente”, perché il ricordo di Yves segue il suo compagno ovunque: nelle case che hanno abitato, nei giardini di Marrakesh che amavano, persino nei luoghi dove Saint Laurent, sedentario e poco incline ai viaggi, non è mai stato.

Le lettere di Bergé sono protagoniste di un reading-spettacolo,

“Lettere a Yves”, con Pino Ammendola e Maria Letizia Gorga, e con musiche originali composte ed eseguite al pianoforte da Giovanni Monti per la regia di Roberto Piana.

A tenere a battesimo il debutto romano dello spettacolo sarà Altaroma, che ospiterà l’evento nel Teatro di Villa Torlonia (Largo Lazzaro Spallanzani, 1/A) con una serata ad inviti il 23 Gennaio alle ore 21, e con repliche il 24, 25 alle ore 21 e il 26 alle ore 17.

Protagonista “Lettere a Yves” sarà Pino Ammendola, autore e attore di lungo corso teatrale, cinematografico e televisivo (“Provaci ancora prof” il suo più recente successo). Ha lavorato con registi come Dino Risi, Lina Wertumüller e Giuseppe Tornatore, e come doppiatore ha prestato la voce a Antonio Banderas, Roman Polansky e Murray Abraham.

Maria Letizia Gorga, attrice e cantante, ha lavorato in Italia e all’estero con grandi registi internazionali: Roberto De Simone, Maurizio Scaparro, Giorgio Albertazzi, Peppe Barra. È nel film “Youth” di Paolo Sorrentino e nella colonna sonora con un brano tratto dal suo spettacolo “Avec le temps Dalida” che ha superato le 500 repliche. Collabora con La Fura dels Baus ed è attualmente in tournée con il musical “Musicanti” sull’opera di Pino Daniele.

La nota creatrice di profumi Laura Bosetti Tonatto sarà main partner dell’appuntamento. Il “naso” italiano più famoso nel mondo, chiamato anche da Buckingham Palace a realizzare una fragranza per la regina Elisabetta, ha creato per l’occasione il profumo Majorelle, ispirato al giardino di Marrakech più amato da Yves Saint Laurent e Pierre Bergé, che lo acquistarono riportandolo allo splendore originario.

Le ceneri di Saint Laurent, per suo volere, sono state sparse nelle rose del giardino.