INFORMAZIONE
CULTURALE
Marzo 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5279
Articoli visitati
4321772
Connessi 12

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
28 marzo 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

IL MAGICO MONDO DEI LEGO


martedì 24 dicembre 2019 di Patrizia Cantatore

Argomenti: Mostre, musei, arch.


Segnala l'articolo ad un amico

Dal 24 dicembre e fino al 19 aprile 2020 Palazzo Bonaparte raddoppia la sua offerta espositiva, infatti, oltre alla straordinaria rassegna sugli Impressionisti già in corso, un regalo di Natale aspetta i bambini e gli appassionati di ogni età della Città di Roma: I LOVE LEGO una mostra di Arthemisia, in collaborazione con RomaBrick.

Mostra straordinaria sul mondo dei mattoncini assemblabili la cui produzione iniziò nel 1949, ma che soltanto nel 1958 essi assunsero la particolare forma che ne caratterizzerà l’assemblaggio; il nome venne ideato nel 1934 dall’unione delle parole danesi "leg godt" che significa "gioca bene". Dopo la serie classica, vennero aggiunte alla produzione altre serie dedicate a bambini di età inferiore come Duplo e Primo, con elementi modulari più grandi mentre la serie LEGO Technic è rivolta a una età più matura con elementi più complessi e funzioni personalizzabili (serie LEGO Mindstorms). Molte serie sono ispirate a personaggi cinematografici, fumetti, cartoni, miti e personaggi storici, avvenimenti storici.

Nella mostra si possono ammirare ricostruzioni mirabolanti esposte in teche enormi, dove tra giochi di colori e prospettive, si possono ammirare gli spettacolari diorami e creazioni artistiche, scenari minuziosamente riprodotti e ambienti realizzati in decine di metri quadrati con migliaia di mattoncini. Dalla frenesia della città contemporanea alle avventure leggendarie dei pirati; dai paesaggi medievali agli splendori dell’Antica Roma in una riproduzione fedelissima del Foro di Augusto; dalla conquista dello spazio, alla suggestiva riproduzione di un paesaggio artico per arrivare al sorprendente scenario della Liberazione.

JPEG - 10.3 Kb
Legowarhol Marilyn

Nell’intento di coinvolgere a “creare” il gioco, lo spettatore piccolo o grande che sia, è impegnato in una “caccia al personaggio” - tra edifici e palazzi, galeoni e templi - invitandolo a cercare personaggi celebri fuori contesto e nascosti all’interno delle installazioni: da Harry Potter a Peter Pan, dalla Mummia a Spiderman, da Dart Fener a Legolas.

Tra città contemporanea ideale e avventure leggendarie dei pirati, dai paesaggi medievali agli splendori dell’Antica Roma, i bambini e i più grandi potranno immergersi nei diversi ambienti minuziosamente ricostruiti e progettati da RomaBrick, uno dei LUG (Lego® User Group) più antichi d’Europa.

In una sala espositiva anche le tele ispirate a grandi capolavori della storia dell’arte reinterpretati e trasformati in “uomini lego” dal giovane artista romano Stefano Bolcato che unendo la passione per i LEGO e l’arte - attraverso una tecnica pittorica ad olio - crea forme di assemblaggio ispirate in particolare modo dal “magnetismo” dei ritratti rinascimentali.

Senza dimenticare l’originalità dell’allestimento di sala allietato dalle vignette umoristiche e dalle installazioni comiche di “Legolize”, pagina umoristica che crea installazioni comiche utilizzando proprio i LEGO. Fondata da tre ragazzi - Mattia Marangon, Samuele Rovituso e Pietro Alcaro - la pagina è nata nel 2016 e attualmente conta più di mezzo milione di fan su Instagram e altrettanti su Facebook.

Nell’ultima sala un’installazione da Guinness dei Primati: un corpus di ben 4.100 “minifigure”, tutti personaggi che – dalla loro prima comparsa nel 1978 – popolano i meravigliosi mondi Lego. Dal primo poliziotto, al primo pompiere, e poi il primo astronauta ed il primo cavaliere. Il Guinness dei primati da sempre si dedica anche al mondo Lego e ad oggi il record di minifigure, appartenenti a una collezione privata, è di 3.310 personaggi. A Roma arrivano invece le oltre 4.000 minifigure, provenienti da una delle più grandi collezioni di Lego al mondo di Gianluca Rossignoli che si appresta a battere il record attuale.

JPEG - 16.9 Kb
Minifigure soldati romani

I LOVE LEGO è un’occasione per condividere insieme ai bambini, quello straordinario mondo infantile che dovrebbe restare intatto in ogni adulto, si potrà riafferrare il ricordo di un’emozione e condividerla con i propri figli, nipoti. Imparare la lezione del gioco che costruisce e può distruggersi e ricostruirsi sempre nuovo.

Palazzo Bonaparte Spazio Generali Valore Cultura Piazza Venezia, 2 – Roma

INFO: www.mostrepalazzobonaparte.it