INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5145
Articoli visitati
4220972
Connessi 14

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
8 dicembre 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

GRANDE SUCCESSO DI GREASE AL TEATRO OLIMPICO

di Alessandra Millefiorini
sabato 23 novembre 2019

Argomenti: Musical


Segnala l'articolo ad un amico

Un bagno di energia ed un pizzico di nostalgia.

La traduzione teatrale del mitico “Grease” realizzata dalla Compagnia della Rancia rinverdisce il brio e la leggerezza della versione cinematografica portata al successo negli anni settanta da John Travolta ed Olivia Newton John.

La Compagnia della Rancia diretta da Saverio Marconi è una garanzia di qualità nella realizzazione dei più famosi musical di Broadway e non solo e fin dalle prime battute è evidente il grande affiatamento del cast e la genuinità dei talentuosi componenti.

In “Grease” la trama – leggerissima - appare secondaria rispetto alla musica, ai personaggi, al periodo storico (1957), che in realtà sono i veri protagonisti. Danny e Sandy si ritrovano al liceo Rydell, dopo essersi conosciuti in estate ed innamorati ma l’incontro tra i due non è proprio come la romanticissima ed ingenua Sandy sperava.

Danny, infatti, è un bullo - dal cuore tenero - leader dei TBirds che fa strage di ragazze ed è appassionato di auto veloci (ndr: chi non ricorda la Ford Convertibile nel film originale?).

Sandy, con qualche difficoltà, fa amicizia con le nuove compagne di scuola ed entra a far parte del gruppo delle Pink Ladies mentre la relazione con Danny vive di alti e bassi. Ma grazie all’aiuto dei nuovi amici la storia d’amore fra i due troverà un felice epilogo.

Tutti i personaggi sono aderenti anche fisicamente ai protagonisti del film. Bravissimi i protagonisti ma vale la pena citare anche la coloratissima Frenchie, la formosa Marty Maraschino, il secchione Eugene, la ribelle Rizzo e, su tutti, merita una citazione ad hoc il bravissimo Nick Casciaro che interpreta con grande ironia sia Vince Fontaine che l’Angelo (ndr. nel film impersonato da Frankie Avalon). Il duetto tra Frenchie ed il suo Angelo vestito con grandi ali ed un improbabile boxer in paillettes d’oro, è imperdibile.

Belle le scenografie e le luci che accompagnano e sottolineano la storia e la musica.

Quando si maneggia un grande successo che ha segnato un’epoca sia dal punto di vista cinematografico che musicale, il rischio di far rimpiangere l’originale o di portare in scena una versione opaca è dietro l’angolo ma la Compagnia della Rancia ha scongiurato il pericolo con grande abilità trascinando il pubblico – dal 10 ai 70 anni - in una girandola di musica, danza e colori La ritrovata gioia di vivere degli anni ’50 con le sue follie ed i suoi eccessi, avvolge lo spettacolo ed i suoi protagonisti e coinvolge il pubblico che esce dalla sala replicando le famose coreografie.

Stamattina sono andata a recuperare il vinile della colonna sonora di “Grease”. Il suono della puntina sul solco è quasi proustiano. L’effetto nostalgia ha colpito anche me.

Foto del logo: Marangoni