INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5117
Articoli visitati
4206906
Connessi 17

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
21 novembre 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

L’ARTE DI ANDREY ESIONOV E I PROFUMI DI LAURA BOSETTI TONATTO

AI MUSEI DI SAN SALVATORE IN LAURO
mercoledì 23 ottobre 2019 di Roberto Benatti

Argomenti: Mostre, musei, arch.


Segnala l'articolo ad un amico

L’arte figurativa russa vi da il benvenuto con le opere dell’acquerellista Andrey Esionov, fino al 25 gennaio 2020 ai Musei di San Salvatore in Lauro nel cuore di Roma.

L’arte figurativa russa vi da il benvenuto con le opere dell’acquerellista Andrey Esionov, fino al 25 gennaio 2020 ai Musei di San Salvatore in Lauro nel cuore di Roma.

Ci accolgono le opere del maestro Esionov membro dell’Accademia Russa di Belle Arti e il naso celebre, con le sue fragranze a fusione delle opere Laura Bosetti Tonatto.

La mostra “Realismo Visionario. Gli acquerelli di Andrey Esionov” è organizzata dai musei in collaborazione con l’Accademia Russa di Belle Arti, sotto la direzione del curatore Marco Di Capua. A Roma saranno presentate quasi 100 opere del pittore, in particolare acquerelli e disegni che introdurranno i visitatori alle ricerche artistiche del talentuoso maestro russo. Andrey Esionov vive e lavora a Mosca ed è un artista dai riconoscimenti prestigiosi.

Le sue opere sono ospitate in raccolte museali a Mosca (Moscow Museum of Modern Art), San Pietroburgo (Museo di Stato Russo), Firenze (Accademia delle Arti del Disegno), Kazan (Museo Statale di Belle Arti della Repubblica del Tatarstan), TaŠkent (Museo delle Arti dell’Uzbekistan) e in molte altre importanti città ancora.

Le sue fasi di lavoro come artista hanno visto un primo periodo di lavoro nel campo dell’imprenditoria per poi riprendere questo grande talento pittorico nel 2010 con un intenso lavoro di sintesi, di osservazione attenta, dove possiamo ammirare la freschezza e la spiritualità che avvolgono le sue opere poetiche.

In un breve arco di tempo l’artista ha volutamente dato prova di sé in diversi generi pittorici, primo fra tutti il ritratto. La sua notorietà si fonda infatti sulla serie dei ritratti ad olio su tela di intellettuali russi: lo scrittore Vladimir Voinovich, i registi cinematografici Petr Todorovsky ed Eldar Ryazanov, il campione mondiale di scacchi Anatoly Karpov, il presidente dell’URSS Michail Gorbaciov e altriancora.

JPEG - 26.8 Kb
Favola veneziana

La tecnica favorita da Esionov è l’acquerello, da lui interpretato in chiave innovativa e poetica, spirituale e armoniosa. Una luce avvolge il protagonista, lo nobilita, lo rende degno pur nella sua difficoltà di vivere. La sezione dei bambini ci travolge in una riflessione sull’educazione e sul futuro, distratto da adulti frettolosi e poco attenti.

Il pittore ricrea l’immagine di un istante di vita, sospeso tra la raffigurazione realistica e una dimensione “altra”, simbolica e favolosa. Nelle sue opere ciò che da principio appare come un riflesso fugace del quotidiano si tramuta in qualcosa di straordinario.

L’impeccabile tecnica esecutiva è tanto perfetta da diventare la via per il superamento della realtà stessa, in una sorta di rappresentazione visionaria. Nei sui quadri notiamo sempre un movimento dello spirito, un movimento che mostra la dualità di un istante e la scelta che potrebbe spingere il protagonista della scena a intraprendere.

Esionov trae ispirazione dai propri viaggi in Europa, dai cambiamenti epocali e dagli avvicendamenti politici dell’ex Unione Sovietica, da lui vissuti in prima persona: passanti, pittori di strada, bambini e animali sono i protagonisti che popolano il suo mondo. Per l’artista l’umanità è in costante movimento. Dal turismo di massa dei ricchi agli ingenti flussi migratori della parte indigente della popolazione mondiale.

La mostra testimonia così i mutamenti e le contraddizioni dell’umanità nell’intricato rapporto con il proprio “io”, con la propria coscienza, concentrata unicamente sul consumo o sul sogno di consumo.

La mostra“Realismo Visionario. Gli acquerelli di Andrey Esionov” è la seconda tappa di un ciclo di mostre personali, volte alla divulgazione in Italia dell’arte, delle ricerche pittoriche e della poesia di Andrey Esionov. Dopo Firenze e Roma la mostra si sposterà a Milano e Venezia.

Peculiarità dell’allestimento romano è il coinvolgimento “sensoriale” di un naso celebre in tutto il mondo: Laura Bosetti Tonatto, la quale ha appositamente creato per le opere di Andrey Esionov una serie di fragranze per completare la realtà pittorica delle tele con nuove sensazioni olfattive.

Se volete trascorrere qualche ora in piacevole compagnia dell’arte e delle bellezze tra via dei Coronari e il Lungotevere non potete mancare alla visita e ammirare i capolavori di Andrey Esionov.

La mostra sarà visitabile dal 26 settembre 2019 al 25 gennaio 2020.

Musei di San Salvatore in Lauro Piazza San Salvatore in Lauro, 15 t. 06 6865493 - http://www.museidisansalvatoreinlau...