INFORMAZIONE
CULTURALE
Agosto 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4984
Articoli visitati
4143886
Connessi 12

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
15 agosto 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

LE VINCITRICI DELLA BIENNALE COLLEGE


martedì 6 agosto 2019 di Comunicato Stampa

Argomenti: Premi


Segnala l'articolo ad un amico

Si conclude oggi, lunedì 5 agosto, con l’annuncio delle due vincitrici di Biennale College – Marina Badiluzzi e Caroline Baglioni - il 47. Festival Internazionale del Teatro diretto da Antonio Latella e organizzato dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta.

Attrice, regista e autrice, la trentenne Martina Badiluzzi, nata a Udine e residente a Roma, è la vincitrice della terza edizione di Biennale College Registi Under 30 (2019-2020), scelta dal Direttore Antonio Latella nella rosa di sei finalisti (su 72 domande iniziali) che hanno presentato un estratto del loro progetto all’interno del 47. Festival Internazionale del Teatro. Martina Badiluzzi ha presentato un frammento di Anastasia, ispirato a uno dei più famosi e appassionanti scambi di identità del ‘900.

“Il lavoro di Badiluzzi – recita la motivazione - esce dall’ovvietà generazionale del bisogno di uccidere i padri e di riscrivere un classico della scena. Ha sorpreso la generosità e la bravura delle attrici e la consapevolezza di aver portato una proposta ‘altra’, facendo intuire una possibilità di espressione che, con le giuste accortezze drammaturgiche, potrebbe sorprenderci e spiazzarci. Badiluzzi ha avuto il coraggio di farsi carico dell’intera operazione, mettendosi in scena insieme alle sue attrici, dimostrando un totale controllo della macchina scenica”.

Dopo Leonardo Lidi e Leonardo Manzan, i premiati delle precedenti edizioni di Biennale College Registi Under 30, sarà nel corso del prossimo anno che la neo vincitrice Martina Badiluzzi realizzerà il suo spettacolo, definendolo e sviluppandolo in tutti i suoi aspetti con il tutoraggio del Direttore del Settore Teatro Antonio Latella. Lo spettacolo verrà quindi presentato al 48. Festival Internazionale del Teatro 2020.

Martina Badiluzzi

Interprete e regista, la trentaquattrenne Caroline Baglioni, nata a Perugia e residente a Roma, vince la prima edizione di Biennale College Autori Under 40.

Sviluppato nell’arco del triennio 2018-19-20, tutor Linda Dalisi e Letizia Russo, il bando si è concluso dopo varie fasi di selezione all’interno del 47. Festival Internazionale del Teatro con la presentazione di tre autori (su 181 domande iniziali) e la lettura pubblica dei loro testi, tutti sviluppati attorno all’unico titolo Il lampadario.

Scelta dal Direttore Antonio Latella fra i tre finalisti, “Caroline Baglioni – secondo la motivazione - ha molto sorpreso e interessato per la capacità di lavorare su un fatto di cronaca senza renderlo esplicito, quasi nascondendolo tra le pieghe del testo. La scrittura di Baglioni, verificata in lettura con il pubblico, ha dimostrato una forza emotiva ed evocativa di grande impatto. Il testo presenta alcune parti misteriosamente incomplete che all’apparenza sembravano fragilità drammaturgiche, ma che sono poi risultate materiale di grande possibilità espressiva per un regista e una messa in scena”.

Biennale College Autori si concluderà nel 2020 con la produzione del testo vincitore.

Biennale College è un’esperienza innovativa e complessa che integra tutti i Settori della Biennale di Venezia - Cinema, Danza, Musica, Teatro - per promuovere giovani talenti offrendo loro di operare a contatto di maestri per la messa a punto di creazioni.

Biennale College, realizzato dalla Biennale di Venezia, ha il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale dello Spettacolo e della Regione del Veneto. Venezia, 5 agosto 2019