INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5053
Articoli visitati
4176806
Connessi 9

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
16 ottobre 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

ALTE MARCHE ALTRA MUSICA FESTIVAL

Seconda Edizione
venerdì 2 agosto 2019 di Comunicato Stampa

Argomenti: Musica, Concerto, Balletto


Segnala l'articolo ad un amico

Dal 4 al 14 agosto 2019 dieci giorni di musica dal Mondo nelle terre dell’Appennino Pesarese Anconetano Comuni di Acqualagna, Apecchio, Arcevia, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Sassoferrato e Serra Sant’Abbondio e un’anteprima nella città di Urbino

Seconda edizione di Alte Marche Altra Musica, un festival musicale itinerante in un territorio splendido, attorno alle cime dell’Appennino a cavallo delle province di Pesaro Urbino e Ancona. Concerti con interpreti che arrivano da sei nazioni e tre continenti diversi, con una proposta eclettica e trasversale, tra world music, jazz, musica popolare e sperimentazione.

I luoghi sono il castelli, le piazze, i palazzi e i chiostri dei paesi immersi nella splendida natura dell’Appennino; nei comuni di Acqualagna, Apecchio, Arcevia, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Sassoferrato e Serra Sant’Abbondio con un’anteprima nella città di Urbino, patrimonio dell’Unesco. Il festival porta il pubblico a scoprire e riscoprire alcuni dei luoghi simbolo delle Aree Interne della Regione Marche, ricchi di storia, arte, natura e tradizioni: vere perle turistiche del territorio.

godere di queste terre, sarà possibile a scoprire e riscoprire alcuni dei luoghi simbolo delle Aree Interne della Regione Marche, ricchi di storia, arte, natura e tradizioni. Perle turistiche del territorio che il festival contribuisce a valorizzare con passione e creatività. Mete sempre più apprezzate dai viaggiatori, grazie ai paesaggi intatti, al ricco patrimonio storico-culturale e all’accoglienza genuina che le contraddistingue.

La proposta è di altissima qualità musicale e di livello internazionale con interpreti che arrivano da sei nazioni e tre continenti diversi. Il direttore creativo Saul Beretta di Musicamorfosi ha messo in cartellone dieci concerti da ascoltare con attenzione, con una proposta eclettica e trasversale che si muove tra world music, jazz, musica popolare e sperimentazione. Nel programma anche i "Concerti al fiume", apprezzate jam session informali e improvvisate con i musicisti vicino alle acque dei freschi torrenti dell’Appennino.

Le Alte Marche sono pronte ad accogliere gli appassionati di grande musica. Il festival è promosso da Unione Montana del Catria e Nerone e dalla rete "Asili d’Appennino - Le dimore delle Creatività nelle Alte Marche". Con il contributo dei Comuni di Acqualagna, Apecchio, Arcevia, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Sassoferrato e Serra Sant’Abbondio. Con il patrocinio dell’Assemblea Legislativa della Regione Marche e della Provincia di Pesaro Urbino.

In collaborazione con Urbino Jazz Club - Urbino Plays Jazz Around. Con il sostegno di Hera e il contributo di ProHelvetia e Istituto Baleari Tutti i concerti a ingresso libero con donazione suggerita di €2

I concerti si tengono all’aperto, ma c’è sempre una soluzione alternativa in caso di maltempo.

www.altemarche.it - FB Altemarche - #altemarche2019 - info@altemarche.it - Infoline 331 4519922

JPEG - 10.9 Kb
Simone Zanchini foto mauand

Il programma del Festival Domenica 4 agosto h 21.30 - Urbino, Piazza Duca Federico - Anteprima Alte Marche Altra Musica Marco Mezquida (Spagna) - Piano Solo In collaborazione con Urbino Plays Jazz Around - Ingresso 10,00 €

Lunedì 5 agosto h 21.30 - Cagli, Piazza Matteotti Qwanqwa (Etiopia) - Selamnesh Zemene voce - Endris Hassan mesenko - Kaethe Hostetter violin - Bubu Teklemariam bass krar - Misale Leggesse kebero Musica moderna e tradizionale da Addis Abeba, Etiopia, ritmi inauditi, groove, effetti psichedelici, sperimentazioni ardite e momenti di audience partecipation, il gruppo di punta della nuova scena etiope.

Martedì 6 agosto h 21.30 - Serra S. Abbondio, Piazza Margherita Blasi Marco Mezquida (Spagna) - Piano Solo Marco Mezquida è una delle presenze più brillanti della scena negli ultimi decenni, un artista pronto a conquistare grandi risultati nel mondo musicale. Con il suo piano Mezquida vola libero, mescolando e remixando mondi sonori, viaggiando tra classica e jazz, flamenco e pop.

Mercoledì 7 agosto h 21.30 - Sassoferrato, Palazzo Merolli Simone Zanchini (Italia) - Fisarmonica Uno dei fisarmonicisti più interessanti e innovativi del panorama internazionale. La sua ricerca si muove tra i confini della musica contemporanea, acustica ed elettronica, sperimentazione sonora, contaminazioni extracolte, con un personalissimo approccio alla materia improvvisativa.

Venerdì 9 agosto h 21.30 - Frontone, Castello della Porta Arsene Duevi (Togo) - Voce, chitarra, percussioni Cantante, cantautore e polistrumentista (bassista, percussionista e chitarrista), direttore di coro, educatore ed etnomusicologo. Sciamano dell’Africa Nera, regala al pubblico energia e voglia di vivere.

Sabato 10 agosto h 17.00 - Frontone, Castello della Porta Canta con Arsene Duevi Seminario di Canto - Ingresso con prenotazione e donazione 5,00 €

Sabato 10 agosto h 22.00 - Piobbico, Castello Brancaleone Egli Fitzgerald (Italia) Massimiliano Milesi sax - Andrea Baronchelli trombone - Gabriele Boggio Ferraris vibrafono (In collaborazione con Urbino Plays Jazz Around) Trio di giovani musicisti con un repertorio legato alla rielaborazione del jazz tradizionale, presentato con irriverenza e stravaganza, con brani di Ellington, Armstrong, Glenn Miller, Thelonious Monk, tra gli altri.

Domenica 11 agosto h 21.30 - Cantiano, Piazza Garibaldi Western Swing (Italia) Nicoletta Tiberini voce - Gabriele Boggio Ferraris vibrafono - Massimiliano Milesi sax - Andrea Baronchelli trombone Un concerto che rievoca l’atmosfera dei ruggenti anni Venti negli USA, nell’era dello swing, tra country e jazz degli albori, in un momento in cui la musica nera comincia a diventare ascoltata e ballata anche dai bianchi (di ogni latitudine).

Lunedì 12 agosto h 11.30 - Cagli, Ex Centrale Idroelettrica del Burano - Via Flaminia Energia dell’acqua - Soli come gocce, insieme come l’acqua Nicoletta Tiberini voce - Gabriele Boggio Ferraris vibrafono - Massimiliano Milesi sax - Andrea Baronchelli trombone Il quartetto Tiberini - Boggio Ferraris - Milesi - Baronchelli in una performance specialissima in solo e insieme, sull’acqua del Burano.

Lunedì 12 agosto h 21.30 - Acqualagna, Piazza Mattei Mediterraneo Battente - Giovanni Seneca e Anissa Gouizi duo (Algeria/Italia) Anissa Gouizi voce, percussioni - Giovanni Seneca voce, chitarra classica e battente Anissa Gouizi incontra le chitarre di Giovanni Seneca per creare un percorso tra voci e corde del mediterraneo, vagando da una sponda all’altra del Mare Nostrum: da Napoli a Tangeri, da Ancona a Istanbul tra passato e presente.

Martedì 13 agosto h 18.00 - Apecchio, Terrazza Ubaldini Sospesa - Chiara Raimondi Quintet (Italia/Germania) Chiara Raimondi voce, composizioni e arrangiamenti - Marcus Lewyn contrabbasso - Tim Nicklaus batteria - Malte Winter piano - Fynn Großmann sassofono (In collaborazione con Urbino Plays Jazz Around) Il nuovo progetto della cantante e compositrice Chiara Raimondi, tra il jazz europeo d’avanguardia e quello più tradizionale, tra radici folk e contaminazioni colte, cattura l’attenzione dell’ascoltatore e stupisce con interessanti improvvisazioni.

Mercoledì 14 agosto h 21.30 - Arcevia, Chiostro San Francesco Corso Mazzini Tango Club - Aureliano Marin trio (Argentina/Svizzera) Aureliano Marin voce e contrabbasso - Pablo Allende chitarra - Pablo Lacolla batteria e percussioni Aureliano Marin, giovane e apprezzato contrabbassista e cantante, vero nuovo talento degli anni dieci del secondo millennio, conduce gli ascoltatori in un affascinante viaggio nel tango tra Buenos Aires e Montevideo.

7 / 11 agosto - Lungo i fiumi del territorio di Alte Marche Concerti al fiume (A sorpresa)