INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5139
Articoli visitati
4219134
Connessi 23

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
6 dicembre 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

RICHIEDERE I DANNI IN UNA CAUSA CIVILE

di M. Crociani
sabato 27 luglio 2019

Argomenti: Diritto


Segnala l'articolo ad un amico

In una causa civile, si può richiedere il risarcimento dei danni per responsabilità extracontrattuale, dimostrando la responsabilità dell’agente che ha provocato i danni. La prescrizione è di 5 anni.

Sono risarcibili tutti i danni dovuti dalla condotta immediata e diretta dell’agente, anche quelli imprevedibili al momento del comportamento del colpevole.

Dopo aver individuato il tipo di danno procurato, per vincere la causa di risarcimento, occorre presentare delle prove valide su cui basare la causa.

Tali prove possono essere basate su documenti e testimonianze. In questo caso, possono testimoniare anche amici e parenti. Le prove documentali possono essere presentate su contratti, lettere, certificati che sarà obbligo dell’avvocato suggerire e presentare al Tribunale.

Si può chiedere un risarcimento al momento della condanna alle spese processuali decisa dal giudice.
In questo caso, però, si deve evitare la compensazione delle spese.