INFORMAZIONE
CULTURALE
Settembre 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5009
Articoli visitati
4161588
Connessi 14

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
18 settembre 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

IN VIGORE LO SCONTRINO ELETTRONICO

dal 1° LUGLIO 2019
mercoledì 3 luglio 2019 di La Redazione

Argomenti: Diritto


Segnala l'articolo ad un amico

Dal 1° Luglio è entrato in vigore lo scontrino elettronico per gli esercizi commerciali con volume di affari superiore ai 400.000 euro annuali

Lo scontrino rilasciato al consumatore avrà soltanto un valore commerciale; per il fisco, varrà la parte memorizzata e trasmessa all’Agenzia delle Entrate.

Dal 1° gennaio 2020, lo scontrino elettronico sarà obbligatorio per tutti i commercianti. Sono previsti sconti al 50% per l’acquisto di nuovi registratori di cassa e viene introdotta la “lotteria dei corrispettivi” per cui u consumatore, dopo aver rilasciato il suo codice fiscale, potrà partecipare ad una specie di estrazione-premi.

Inoltre, lo scontrino digitale, per il cliente, potrà essere dedotto dalla dichiarazione dei redditi e risultare come garanzia sul prodotto acquistato.

Alcuni commercianti con partita IVA saranno esonerati da questo obbligo: ad esempio i tabaccai, i benzinai, i produttori agricoli, i notai, i giornalai, i settori di scommesse, i ciabattini, gli ombrellai, i gelatai, i venditori di caldarroste o di bevande e panini in luoghi pubblici.

I dati saranno controllati dalla Guardia di Finanza e trasmessi giornalmente all’Agenzia delle Entrate.
Ci saranno, inoltre, gravi sanzioni per chi non rilascia scontrini, fino alla sospensione dell’attività commerciale.

.