INFORMAZIONE
CULTURALE
Agosto 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4984
Articoli visitati
4140492
Connessi 2241

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
15 agosto 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

L’ULTIMA STREGA AL TEATRO SISTINA

scritto e diretto da ANDREA PALOTTO
lunedì 10 giugno 2019 di Comunicato Stampa

Argomenti: Teatro


Segnala l'articolo ad un amico

Mindie e Accademia Internazionale del Musical presentano Valeria Monetti Marco Stabile in “Il caso è lo pseudonimo di Dio quando non vuole firmare”

Un personaggio storico, un oscuro destino: mentre l’Europa s’illumina di una nuova ragione, per qualcuno la caccia è ancora aperta!

Da un libro regalato in dono la notte di Natale due giornalisti immaginano la verità su Anna Goeldi, presunta ultima donna in Europa, a essere giustiziata per stregoneria, a Glarona nel lontano 1782.

In un sapiente gioco in costante equilibrio fra thrilling e commedia, due giornalisti irriverenti ripercorrono brillantemente la vita della donna/strega e la sua natura solare e al contempo misteriosa.

Tra le montagne della Svizzera del settecento, Anna Goeldi si trova a fare i conti con la diffidenza umana nei confronti di chi è diverso e forestiero. Affronterà con dignità e coraggio i fantasmi del passato che riemergeranno dagli occhi di ghiaccio del più influente uomo della piccola comunità cantonale, un brillante “illuminista” abituato a costruire il bene e il male e a ricorrere alla superstizione più oscurantista quando la verità da lui eretta inizia a vacillare.

Poi, un “cavaliere del pane” imbranato e dolce come le delizie che sforna, una guida spirituale imprigionata nella talare che indossa, un giovane fabbro intento a forgiare il suo cuore per la figlia del protagonista e un cast di 16 interpreti per lo spettacolo originale italiano più apprezzato degli ultimi anni, che proietta lo spettatore dentro e fuori dal tempo per 2 ore di lacrime e risate senza soluzione di continuità.

con la partecipazione straordinaria di Gerry Gherardi e Igino Massei.

musiche MARCO SPATUZZI
arrangiamenti ALESSANDRO TARUFFI coreografie CLAUDIA SCIMONELLI
scene GIANLUCA AMODIO
costumi BIANCA BORRIELLO
disegno luci DANIELE CEPRANI
suono Stefano Gorini
aiuto regia EMANUELA MAIORANI

TEATRO SISTINA - 14 E 15 GIUGNO ORE 21