INFORMAZIONE
CULTURALE
Aprile 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4834
Articoli visitati
4062932
Connessi 4

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
21 aprile 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

PRESENTATO EQUILIBRIUM FESTIVAL

ALL’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA
martedì 5 febbraio 2019 di Comunicato Stampa

Argomenti: Arte, artisti


Segnala l'articolo ad un amico

Dal 10 al 26 Febbraio 6 SPETTACOLI DI DANZA CONTEMPORANEA DAI PAESI NORDICI CONCERTI, INCONTRI, PROIEZIONI, MOSTRE, LIGHT AND VISUAL ART SOUND PERFORMANCE AURORA BOREALE IN LIVE STREAMING DALLA LAPPONIA

UNA PRODUZIONE MUSICA PER ROMA IN COLLABORAZIONE CON LE AMBASCIATE DI DANIMARCA, FINLANDIA, ISLANDA, NORVEGIA, SVEZIA CON IL SOSTEGNO DI NORDIC COUNCIL OF MINISTERS E NORDISK KULTURFOND

E’ stato presentato oggi in conferenza stampa il programma ufficiale di Equilibrio Festival 2019. Sono intervenuti il Vicesindaco di Roma Capitale Luca Bergamo, il Presidente della Fondazione Musica per Roma Aurelio Regina, l’AD José R. Dosal, il direttore artistico di Equilibrio Festival Roger Salas e gli ambasciatori Robert Rydberg (Svezia), Janne Taalas (Finlandia), Erik Vilstrup Lorenzen (Danimarca) Kristján Andri Stefánsson (Islanda), Margit F. Tveiten (Norvegia).

Febbraio è il mese della danza contemporanea all’Auditorium Parco della Musica e per il terzo anno Equilibrio Festival si presenta con una formula ambiziosa e sfaccettata, completamente rinnovata sotto il profilo tematico ed estetico con la direzione artistica di Roger Salas e focalizzata quest’anno sui Paesi Nordici (Danimarca, Finlandia, Islanda Norvegia, Svezia).

Dopo le edizioni passate consacrate alla Francia e alla Germania, la Fondazione Musica per Roma presenta un esperimento in grande scala da cui è scaturito un cartellone ampio e vario che non si concentra esclusivamente sull’oggetto principale del festival – la danza – ma anche su ciò che la circonda, la rende popolare e la differenzia dalle altre arti visive e performative in ambito globale.

Il pretesto poetico dell’Aurora boreale serve a far accostare il pubblico romano al panorama culturale sempre seducente e stimolante offerto dai Paesi Nordici. Se nel 1859, ben 160 anni fa, il cielo di Roma ospitò lo spettacolo eccezionale di una vera aurora boreale, adesso, nel 2019, la “Danza delle luci” si incarna in un selezionato gruppo di coreografi, ballerini, artisti plastici e compositori di vario orientamento che presenteranno il meglio della loro produzione. Il festival si inaugurerà il 10 febbraio con una serie di eventi, performance, istallazioni aperte al pubblico e a ingresso gratuito.