INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4577
Articoli visitati
3933113
Connessi 9

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
21 ottobre 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

ACCADE ANCHE QUESTO

UN CURIOSO QUESTIONARIO
domenica 23 settembre 2018 di Silvana Carletti

Argomenti: Opinioni, riflessioni


Segnala l'articolo ad un amico

Adottare un bambino attualmente, ahimè, non è poi così semplice…. Adottare un animale è altrettanto complicato o, per lo meno, disincentivante.

E’ accaduto ad una visitatrice del nostro giornale che, amando fortemente gli animali e dedicando grande parte della sua vita ad aiutare e soccorrere bestiole spesso soggette a denutrizione e a maltrattamenti, ha incontrato diverse difficoltà, nell’iter “burocratico” dell’adozione.

Dopo la dolorosa scomparsa del suo Zeus,la Signora in questione voleva accogliere in casa sua un altro cagnolino da poter amare e proteggere. Quando si è recata ad un Canile di Roma Sud, le è stata consegnata una scheda “pre- affido” piuttosto singolare.

In essa, sono contenute numerose domande cui rispondere, tra le quali, alcune riguardanti l’eventuale lavoro dei componenti della famiglia, affitto o proprietà dell’appartamento ove vive la famiglia, oppure:

“Se il gatto/o il cane fa qualcosa che non è di vostro gradimento, come lo punireste?”, dimenticando, probabilmente che, chi vuole attare un animaletto, lo fa, certamente “per amore”…

Infine: “ Se, dopo svariato tempo, non potreste più tenere il cane o il gatto, per qualsiasi motivo, siete obbligati a chiamare noi; il cane andrà in pensione a pagamento (attualmente 6 euro al giorno) e a vostro carico, sino a nuova adozione. Accettate questa clausola?

Certamente, è un grave reato abbandonare gli animali, ma chi pensasse di farlo, deve essere consapevole e responsabile di quanto commette, a prescindere dalle regole della pregressa adozione….

Secondo il nostro parere, in un momento in cui l’amore e il rispetto per gli animali, purtroppo, non è così diffuso, sarebbe preferibile incentivare le adozioni e non perdersi in questionari suscettibili di critiche da parte dei possibili animalisti.

foto: CORRIERE