INFORMAZIONE
CULTURALE
Aprile 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4378
Articoli visitati
3830059
Connessi 25

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
23 aprile 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

I PIFFERI DI MONTAGNA ANDARONO PER SUONARE…

…E FURONO SUONATI
mercoledì 4 aprile 2018

Argomenti: Politica


Segnala l'articolo ad un amico

recita il proverbio cui si potrebbe aggiungere: “Chi la fa, l’aspetti”…

Hanno impiegato mesi e mesi sottraendo al Parlamento tempo prezioso riservato a leggi riguardanti le necessità dei cittadini e il miglioramento della loro vita, pur di “partorire” una legge elettorale ad hoc che penalizzasse i Cinque Stelle e favorisse l’ennesimo “inciucio”, ben sapendo che si sarebbe provocato un caos o, come è avvenuto, una situazione di enorme confusione e di difficoltà difficile da risolvere.

Viene spontaneo chiedersi: “Ma è possibile trovarsi ancora sotto il potere più o meno celato di personaggi politici che, pur di non rinunciare ad incarichi prestigiosi o, peggio, ad interessi personali regolino la vita del Paese e ritardino o addirittura impediscano il libero corso degli eventi?

Per fortuna, però, a volte, certe manovre più o meno occulte, finiscono per ritorcersi contro chi le ordisce…

Nemesi storica o semplice fatalità?

Nel frattempo, l’Italia rimane in sospeso, in attesa di un governo che difficilmente riuscirà a formarsi, a scapito degli Italiani e delle loro aspettative.

Auguriamoci soltanto che si possa trovare un rimedio ad una situazione difficile e complessa e chi l’ha provocata possa riflettere sull’accaduto.