INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2017



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4125
Articoli visitati
3720776
Connessi 14

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
SPETTACOLI E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-17 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
10 dicembre 2017   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

RINGO STARR ALl’AUDITORIUM

A luglio suona bene 2018
sabato 2 dicembre 2017 di Comunicato Stampa

Argomenti: Musica, balletto


Segnala l'articolo ad un amico

Ringo Starr annuncia le nuove date del Tour Europeo con la sua All Starr Band.

Steve Lukather (Toto) chitarra Gregg Rolie (Santana, Journey) tastiere Graham Gouldman (10CC) basso Colin Hay (Men at Work) chitarra Warren Ham (Kansas) sassofoni, tastiere, percussioni Gregg Bissonnette (David Lee Roth) batteria

MERCOLEDI 11 LUGLIO CAVEA ORE 21
CAVEA AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA
Biglietti da 70 a 150 euro in vendita su www.ticketone.it

Ringo Starr annuncia le nuove date del Tour Europeo con la sua All Starr Band. Dopo sei anni con la stessa formazione Ringo dà il benvenuto al ritorno nel gruppo di Colin Hay e al nuovo membro Graham Goudman dei 10CC (I’m Not In Love, Things We Do For Love, Dreadlock Holiday, Wall Street Shuffle). Hay e Gouldman si uniscono così ai componenti storici della All Starr: Steve Lukather, Gregg Rolie, Warren Ham e Gregg Bissonette.

A giugno gli All Starr si imbarcheranno in un Tour di 21 date che avrà inizio a Parigi e toccherà 9 nazioni Europee per concludersi con i tre appuntamenti Italiani. L’ultima volta che gli All Starr hanno suonato in Europa è stato nel 2011. Ringo e la sua band hanno appena concluso un tour che è cominciato a Las Vegas ed è terminato con la performance al Beacon Theater di New York. La band sta promuovendo il nuovo album di Ringo Starr, Give More Love.

Sebbene nessuna delle canzoni abbia meno di 30 anni sia ben chiaro che quella di Ringo Starr e della sua All Starr Band non è una performance nostalgica. La nostalgia implica qualcosa di statico, irrilevante e vagamente frivolo. No, Starr e la sua allegra band sono troppo vivaci per questo e il messaggio di pace e amore che cantano è ancora importante oggi. Dopo tutto le leggende non vanno mai fuori moda”. People Magazine