INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2017



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4125
Articoli visitati
3720776
Connessi 10

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
SPETTACOLI E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-17 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
10 dicembre 2017   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

VIVERE PER 100 ANNI E PIU’

Tutti sappiamo che la vita si è allungata. E di molto.
domenica 26 novembre 2017 di Manuela Angiolini

Argomenti: Opinioni, riflessioni


Segnala l'articolo ad un amico

Un tempo, si calcolava durasse 70 anni circa; ora si parla di vita media di 82/83 anni.

Le donne vivono più a lungo degli uomini, probabilmente perché, salvo molte eccezioni, svolgono lavori più regolari e meno faticosi.

Aumentano, comunque, i cosiddetti “centenari”, persone che raggiungono la veneranda età di cento primavere o la superano.

In Sardegna, addirittura, c’è una famiglia che, da secoli, si tramanda una longevità da record ,in quanto raggruppa persone di uno stesso ceppo familiare e non casi sporadici. Si tratta della famiglia Melis di Perdasdefogu, prima al mondo per durata di vita tra membri di una stessa stirpe.

Al secondo posto, una famiglia che vive in Costa Rica , seguita dal Giappone e dalla Grecia.

In Italia, la signora più “anziana”, attualmente, è Giuseppina Projetto di anni 115, residente in Toscana; segue Andrea Lattari di Desenzano del Garda che ha festeggiato, quest’anno, 109 primavere.

Di recente, la televisione ha intervistato due signore di 100 anni, chiedendo loro quale è il segreto della loro longevità.

Innanzi tutto, una vita regolare, senza troppo stress o cambiamenti; importantissima è una sana e moderata alimentazione che deve evitare cibi troppo speziati, grassi in eccesso e, soprattutto fumo e bevande alcoliche.

E’, però, fondamentale, crearsi degli interessi quali la lettura, la cura della persona e della casa, naturalmente moderata e quotidianamente ordinata da orari ed abitudini.

Molti medici non sono d’accordo sull’ereditarietà del vivere così a lungo; pensano si tratti di risorse individuali; altri geriatri affermano il contrario.

La vita umana resta, comunque, un mistero: tocca a noi renderla il più possibile sana cercando di superare con pazienza ed equilibrio tutte le difficoltà e i dolori che certamente non risparmiano nessuno.