INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2019



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5157
Articoli visitati
4226543
Connessi 15

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
14 dicembre 2019   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

UN MOSTRO ALLA DERIVA?


lunedì 20 novembre 2017 di Manuela Angiolini

Argomenti: Natura


Segnala l'articolo ad un amico

La natura non cessa mai di stupirci: l’ultimo “mistero” è una mostruosa creatura apparsa in Australia, vicino Perh.

Si tratta di un essere molle e vischioso che appare in decomposizione.

La zona in cui è stato rinvenuto è stata isolata, in attesa di verifiche ed accertamenti.

Sicuramente, l’animale è morto ed è stato spinto dalle correnti fino alle spiagge australiane.

Non si tratta del primo “fenomeno” apparso sui mari.

Tempo fa, nelle Filippine, si vide a riva un animale stranissimo: una specie di balena ricoperta da una fitta peluria che, per molti scienziati poteva essere una “mucca di mare” che vive in grande profondità.

Come per il mostro di Lockness, si sono scatenate moltissime ipotesi, anche fantastiche: per alcuni si tratterebbe di un ufo, per altri di esseri trasformati da esperimenti nucleari; gli esperti sostengono, invece, che trattasi di specie marine che vivono in profonde acque, poco visibili all’uomo e quindi sconosciute ai più.

Resta, comunque, molta curiosità nel cercare di comprendere i misteri e i segreti del mondo in cui viviamo..