INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2017



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4075
Articoli visitati
3709559
Connessi 12

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
SPETTACOLI E COSTUME
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-17 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
18 novembre 2017   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

ACCADE ANCHE QUESTO


mercoledì 1 novembre 2017 di Manuela Angiolini



Segnala l'articolo ad un amico

Una lettrice ci scrive che le è accaduto un fatto davvero increscioso.

Dovendo far revisionare la sua auto, si è recata presso una nota Officina autorizzata. L’autovettura presentava un’ evidente rottura del fascione posteriore sinistro completamente distrutto da un incidente e le ruote anteriori da sostituire.

Queste caratteristiche evidenti non le hanno impedito di dover pagare anticipatamente la cifra di 70 euro prevista per la “revisione”, ma prima che la stessa avvenisse.

Dopo circa un’ora, si è sentita dire dal proprietario del Centro Revisioni, che l’auto in questione “non aveva passato il tagliando, per la carrozzeria danneggiata e per le due gomme anteriori lisce”..Il motore, invece, era ok.

Secondo i regolamenti vigenti, la proprietaria avrebbe dovuto fare aggiustare la carrozzeria “entro le ore 18” dello stesso giorno e cambiare immediatamente i 2 pneumatici” altrimenti, avrebbe avuto un mese di tempo per ritornare a far verificare l’auto, ma “pagando nuovamente 70 euro!”

I danni esteriori erano visibilissimi e sono stati completamente ignorati dal revisore ed ora, la proprietaria, dopo aver aggiustato la sua macchina, dovrà pagare nuovamente la cifra richiesta…

Questa è l’Italia di oggi, un Paese in cui tutti cercano di approfittare della buona fede altrui a proprio vantaggio. Fate attenzione, quindi, alle “insidie” che la vita quotidiana ci presenta in ogni occasione.