INFORMAZIONE
CULTURALE
Novembre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5483
Articoli visitati
4445625
Connessi 10

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
25 novembre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

TERREMOTO. SMS SOLIDALI: IPOTESI DI TRUFFA?


lunedì 25 settembre 2017 di Andrea Agostini



Segnala l'articolo ad un amico

- Che fine hanno fatto i 33 milioni di euro di aiuti alle popolazioni terremotate del centro Italia raccolti con le donazioni via sms attraverso il numero solidale 45500?

"Ad #Amatrice giungono soldi, ma non dagli sms da due euro che vanno a finire altrove, frustrando così la generosità di tante persone”, denuncia il sindaco Sergio #Pirozzi.

La #Protezione #Civile replica che il Comitato dei Garanti il 17 luglio scorso ha usato i soldi per finanziare i progetti presentati dal Commissario per la ricostruzione e dalle Regioni interessate dal terremoto (#Abruzzo, #Umbria, #Lazio, #Marche).

Il Presidente #Codacons Carlo Rienzi annuncia un esposto per truffa aggravata alla #Procura di #Rieti dove il Procuratore Capo, dott. Giuseppe Saieva, aprirà un fascicolo modello 45 (registro degli atti non costituenti notizia di reato) al fine di verificare il percorso fatto dalle donazioni. Ritengo che alla luce dell’art.4 del Decreto Legge 17 ottobre 2016, n. 189 delle donazioni raccolte tanto attraverso il numero solidale 45500 quanto attraverso versamenti sul conto corrente bancario attivato dal Dipartimento della Protezione Civile, la verifica dovrà essere duplice.

La prima. Le donazioni sono confluite nella contabilità speciale aperta intestata al Commissario Straordinario presso la Tesoreria dello Stato, su cui sono assegnate le risorse provenienti dal fondo per la ricostruzione delle aree terremotate destinate al finanziamento degli interventi di riparazione, ripristino o ricostruzione di opere pubbliche e beni culturali, realizzazione di strutture temporanee nonché alle spese di funzionamento e alle spese per l’assistenza alla popolazione?

La seconda. Le elargizioni sono state utilizzate nel rispetto delle procedure previste all’interno del Protocollo di Iintesa 27/6/14 (Dipartimento per la Protezione Civile e Rai e La7, Rti spa Gruppo Mediaset, Rcs Corriere della sera, Sky Italia srl e Telecom Italia spa, Vodafone Omnitel BV, Wind Telecomunicazioni spa, Fastweb spa, H3G spa, Tiscali Italia spa, Noverca Italia srl, Coop Italia Soc coop Consorzio di Cooperative di consumatori, Postemobile spa, twt spa, Uno communications spa, Clouditalia telecomunicazioni spa) per l’attivazione e la diffusione di numeri solidali e conti correnti dedicati alla raccolta di fondi da destinare alle popolazioni colpite da calamità naturali?

Solo allora potrà rispondersi alla domanda: i soldi donati sono stati effettivamente destinati alla realizzazione di interventi per la ricostruzione e la ripresa dei territori colpiti dagli eventi sismici o no?