INFORMAZIONE
CULTURALE
Marzo 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5278
Articoli visitati
4322490
Connessi 10

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
28 marzo 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

FURTI AD ANZIANI IN AUMENTO


domenica 24 settembre 2017 di Manuela Angiolini



Segnala l'articolo ad un amico

La cronaca quotidiana è ricca di episodi riguardanti furti rivolti a cittadini di una certa età, magari più ingenui, se non sprovveduti.

Ogni anno si raggiunge il numero di 145.000 e ogni giorno, ahimè, ben 400 anziani subiscono questa aggressione che, il più delle volte, avviene in maniera amichevole, approfittando della cortesia e della disponibilità dei malcapitati.

Ne scopriamo sempre dei nuovi: dal classico furto della pensione o dei soldi al bancomat, alle visite a casa ove si inventano i più strani strattagemmi: false telefonate che richiedono denaro per un incidente occorso al figlio della “vittima”, al permesso di recarsi in bagno e approfittare di un momento di distrazione del padrone di casa, per impossessarsi di denaro e gioielli, o, alla visita di operai di telefoni, idraulici e così via.

La televisione in vari programmi presenta il pericolo di questi reati ed avverte gli spettatori di non cadere nei tranelli e di essere oltremodo prudenti.

Attualmente, si spera che, come promesso, aumentino le pene per gli scippatori e i ladri, soprattutto se si approfitta di persone anziane o di incapaci.

Quali le misure?

Truffe ad Anziani: da 2 a 6 anni per frode, con aggravante se avviene via telefono. Inoltre, multa da 400 a 3000 euro.

Prevista la confisca di beni e la custodia cautelare. Si può usufruire della condizionale, solo se si restituisce il denaro e si risarcisce il danno.

Pene più gravi se viene truffato un incapace: la pena passa da 2 a 7 anni e la multa da 1300 a 4500 euro.

Si spera che queste misure di prevenzione abbiano l’effetto dovuto e che si smetta di approfittare di persone poco esperte e che si fidano del prossimo

.

.