INFORMAZIONE
CULTURALE
Gennaio 2022



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 6004
Articoli visitati
4631183
Connessi 8

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
25 gennaio 2022   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

IL MARCHESE DEL GRILLO AL SISTINA


lunedì 7 novembre 2016 di La Redazione

Argomenti: Teatro


Segnala l'articolo ad un amico

FELICE RITORNO AL SISTINA, DAL 3 A 27 NOVEMBRE, DI ENRICO MONTESANO NEI PANNI DEL CELEBRE MARCHESE ONOFRIO DEL GRILLO.

Dal film di Mario Monicelli, scritto con Benvenuti, De Bernardi, Pinelli, Zapponi
Adattamento a Commedia Musicale di Gianni Clementi, Enrico Montesano, Massimo Romeo
Musiche originali composte da Emanuele Friello

Regia Massimo Romeo Piparo

- La commedia musicale in scena al Sistina, adattamento dal film di Mario Monicelli (1981) è un felice connubio tra storia e leggenda ispirata al Marchese Onofrio del Grillo (Fabriano, 1714 –1787), e ai suoi memorabili scherzi. Nel ruolo di questo singolare e burlesco personaggio, interpretato sul grande schermo dall’indimenticabile Alberto Sordi, ritroviamo un grande mattatore, Enrico Montesano, che con la sua ironia, verve, leggerezza e professionalità, cattura e ammalia gli spettatori coinvolgendoli in uno spettacolo corale intriso di battute, musiche ed atmosfere di una Roma di inizio ’800, con tutte le sue bellezze e le vicende che hanno caratterizzato quel periodo storico, inserendo simpatici riferimenti all’attualità politica e quotidiana della città Eterna.

- La commedia racconta la storia del Marchese Onofrio del Grillo, Guardia nobile di Papa Pio VII, che trascorre oziosamente le sue giornate fra bettole e osterie, vessando impunemente con i suoi scherzi i popolani, i nobili, la sua stessa famiglia e il Papa, fino a quando Napoleone invade lo Stato Pontificio e i francesi entrano a Roma. Grazie all’amicizia con un giovane ufficiale francese e all’incontro con un’affascinante attrice, Onofrio accarezza l’idea di trasferirsi a Parigi, ma la disfatta di Napoleone a Waterloo lo convince a rientrare a Roma, dove l’attende l’amara sorpresa di essere stato condannato a morte per il suo alto tradimento nei confronti del Papa.

- A causa di uno dei suoi terribili scherzi, al suo posto viene arrestato un somigliantissimo ubriacone, e per la prima volta Il Marchese del Grillo si rende conto delle tragiche conseguenze dei suoi comportamenti e coglie l’occasione per redimersi svelando il tragico equivoco. Il Papa lo perdona, ridendo con soddisfazione per aver ricambiato il Marchese con la sua stessa moneta: uno scherzo.

- Sul palcoscenico che si avvale di una scenografia evocativa e fluida, Montesano e 30 validi artisti recitano, cantano, ballano con bravura e naturalezza sulle note della colonna sonora originale del Maestro Friello, le coreografie di Roberto Croce, e la regia sicura di Massimo Romeo Piparo. Uno spettacolo vincente.

Grande successo.

Patrizia Squillante