INFORMAZIONE
CULTURALE
Settembre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5427
Articoli visitati
4425292
Connessi 8

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
28 settembre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EDITORIALI


L’ANNO CHE VERRA’

EDITORIALE GENNAIO 2017
domenica 1 gennaio 2017 di Silvana Carletti



Segnala l'articolo ad un amico

Ogni fine anno, nessuno di noi rinuncia a sperare in qualche cambiamento positivo personale e non, anche se, negli ultimi tempi, è difficile essere ottimisti e credere ancora in un futuro migliore.

- I recenti avvenimenti ripetutisi anche nella notte appena trascorsa di Capodanno che non ci ha risparmiato l’ennesima strage, ci convincono sempre più che il pericolo non è mai da tenere sotto tiro e che niente sarà più come prima.

- Oltre a ciò, la scarsa fiducia nella politica e nelle istituzioni rende la nostra vita estremamente incerta ed è difficile credere che tutto possa cambiare e migliorare con elezioni che, già da ora, si presentano controverse nei tempi e nelle modalità.

- I gravi disastri geologici cui abbiamo partecipato con sincera ed umana solidarietà, hanno ulteriormente segnato i nostri sentimenti, creando un clima generale di precarietà ed incertezza per fenomeni incontrollabili ed improvvisi che l’uomo non è sempre in grado di prevedere ed affrontare sufficientemente.


- Nella notte di San Silvestro, comunque, la maggior parte di noi, con un brindisi augurale, ha cercato di buttarsi alle spalle (almeno per poche ore), problemi e difficoltà e di guardare avanti con più fiducia e leggerezza.

- L’augurio del nostro giornale è rivolto a tutti indistintamente, perché gli eventi che seguiranno non siano poi così incerti e negativi e perché ognuno di noi possa ritrovare dentro di sè il coraggio e la forza di superare ciò che la vita ci riserva.