INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4662
Articoli visitati
3976201
Connessi 12

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
10 dicembre 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Le meraviglie del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise attraverso lo sguardo di Giancarlo Mancori – (Vanilla edizioni 2016)

Pubblicate le meravigliose foto del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Presentazione del libro
martedì 1 novembre 2016 di Luciano De Vita

Argomenti: Recensioni Libri
Argomenti: Turismo
Argomenti: Natura
Autore del Libro : Giancarlo Mancori


Segnala l'articolo ad un amico

Giovedì 20 ottobre 2016, alle ore 18, presso le Scuderie Aldobrandini in Frascati, l’amico Giancarlo Mancori ha presentato, come programmato il suo libro al pubblico. Molti i partecipanti che sono arrivati gradatamente a causa della pioggia autunnale, perdendosi in parte i commenti della scrittrice Mirella Delfini, del filosofo Renato Santià e dell’astrofisico Italo Mazzitelli, che hanno preceduto la proiezione di tutte le immagini del libro commentate personalmente da Giancarlo.

Questo libro rappresenta anche il catalogo della mostra tenutasi sempre presso le Scuderie Aldobrandini, in gennaio 2016 e poi portata in Europa a Strasburgo a marzo.

Le immagini del libro sono stupefacenti e sono moltissime. Hanno richiesto una pazienza di molti anni per essere riprese, nonché una tecnica fotografica eccezionale, doti che non mancano all’autore.

JPEG - 58.5 Kb
Panel

La meraviglia che destano credo che sia espressa egregiamente nel breve testo di Claudia Borsari, la quale ha voluto commentare il libro e che abbiamo l’onore di poter pubblicare qui sotto.


Sfogliare le pagine di un libro, accarezzare con lo sguardo i pannelli che scadenzano il passo di una mostra e ritrovarsi catapultati, in un balzo, all’interno di uno dei luoghi più affascinanti e significativi di tutta Europa. Tutta la meraviglia impressa nello sguardo di Giancarlo Mancori, è condensata nel volume in oggetto.

Un viaggio disegnato nella natura, scritto nella luce degli scatti fotografici e nell’animo del suo stesso autore. Una sequenza di istantanee in grado di testimoniare il miracolo di quella “traspropriazione” rappresentata dal dialogo, silente e rispettoso, tra universo animale e umano. Un itinerario che conduce simbolicamente nella prossimità di quei luoghi dove scenari naturalistici e animali insieme creano una irripetibile poesia nata dall’incontro, “l’incontro di una vita”, il sogno della natura.

Inizia il viaggio tra montagne che abbracciano lo sguardo, sentieri che invitano a esser percorsi in silenzio, acque che riportano a una dimensione primigenia e poi, occhi che ti leggono nel profondo. Sono gli sguardi degli animali ritratti da Mancori: lupi, orsi, camosci, cervi, caprioli, e ancora scoiattoli, uccelli, dai più regali ai più fragili insetti. Per ognuno una particolarità, per ognuno la capacità in grado di trascinare lo spettatore in quella prossimità che riduce le distanze, siano queste di genere, di vita, di specie.

Questa l’eccezionalità di Giancarlo Mancori e dei suoi scatti: una capacità narrativa che diviene vita, racconto, del tutto immedesimati con lo scenario circostante e dei suoi “abitanti”. Il suo sguardo porta nella prossimità della bellezza degli animali liberi, “ci” conduce dalla loro parte, cogliendo ciò che in loro è più tipico e ferino. Di sottofondo una sensibilità, pazienza, capacità di osservazione e immedesimazione in grado di attendere il momento esatto in cui poter “fermare il tempo”, proprio quel sogno coltivato fin da bambino dà vita a quella poetica che consente, nello spettatore, una totale fusione con la natura.

Tutte “Le meraviglie del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise attraverso lo sguardo di Giancarlo Mancori”, una meraviglia che solo gli animali, e chi è in grado di assecondare loro una piena tutela, possono suscitare. Questo il sogno della natura, l’incontro di una vita.

Claudia Borsari