INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4662
Articoli visitati
3977738
Connessi 14

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
10 dicembre 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Scritti di guerra (1940-1945) (Studium 2013)

MARITAIN DI FRONTE ALLA GUERRA


lunedì 1 giugno 2015 di Carlo Vallauri

Argomenti: Guerre, militari, partigiani
Argomenti: Recensioni Libri
Autore del Libro : Jacques Maritain a cura di Roberto Papini


Segnala l'articolo ad un amico

Gli scritti di guerra di Jacques Maritain, pubblicati a cura di Roberto Papini per l’editrice Studium, costituiscono una testimonianza viva e pregnante dello sviluppo del pensiero politico derivato dal cristianesimo di fronte agli errori e ai cambiamenti determinati dal conflitto mondiale. Come osserva il curatore della pubblicazione, lo studioso Francese ha compreso a pieno le conseguenze di un conflitto che scombinava i rapporti politici e sociali, donde ne è derivato un ripensamenti critico che dal disastro generalizzato traeva considerazioni di ripensamenti verso precedenti analisi. Ebbene: proprio questo intreccio di eventi e di riflessi sono all’origine del nuovo modo di considerare la democrazia dal punto di vista di un pensatore cristiano. Di fronte a rivoluzioni totali non era più possibile restare ancorati a concezioni tradizionaliste troppo conservatori specie un intellettuale impegnato.

JPEG - 10.1 Kb
Jacques Maritain

Ebbene, di fronte ad una Chiesa tradizionalista, l’intellettuale non poteva restare fermo. Ecco allora prospettarsi l’idea di una Europa federale, nel cui ambito la stessa Germania avrebbe potuto ritrovare la sua ragion d’essere al di là degli schemi predisposti da un potere dispotico. Così Maritain cominciò a profilare la possibilità che si potesse aprire all’Europa del dopoguerra, con tutte le implicazioni conseguenti, da quelle spirituali a quelle del concreto svolgersi di semplici fatti umani. Il rapporto tra religione e vita civile subisce una maturazione di fronte al dileguarsi di ogni rispetto per la “verità”. Si profilava quindi la necessità di “compiti”, ricostruttivi del tutto inediti, e in questo senso Maritain, più di altri pensatori cristiani e non, sviluppò un pensiero sottile e persuasivo, sì da penetrare nella coscienza dei cattolici orientati quindi verso una revisione profonda, di cui egli offre piena testimonianza, come appunto nei testi riportati e commentati nel libro. Ci permettiamo in proposito di citare le nostre osservazioni sul contenuto e l’importanza delle mutazioni intervenute nel cristianesimo vissuto grazie proprio a Maritain, e da noi ampiamente analizzati nello studio L’arco della pace (Ediesse, 2011).

Le precise indicazioni contenute adesso in questo studio di Papini spiega bene senso e direzione della visione innovativa e creativa di Maritain. Lo stesso pensiero del cattolico in politica ne è uscito fortemente rimasto, raggiungendo i punti più alti del pensiero politico e sociale. Contro il totalitarismo si andava creando, in quel momento critico, un fronte di ripensamento al quale proprio Maritain ha saputo dare un opposto fondamento. Non solo la guerra in sé quanto la crisi generale coinvolgente l’umanità nel suo insieme offrì le basi per una profonda ricerca di scelte più chiare e impegnative contro le varie espressioni negative che permanevano persino in tanti animati dalla coscienza cristiana. Attorno a questi temi delicati e profondi il libro qui recensito presenta una serie di considerazioni di alto livello politico e filosofico, che consigliamo ai lettori di tener presente per una più corretta analisi di questi problemi.