INFORMAZIONE
CULTURALE
Dicembre 2018



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 4666
Articoli visitati
3979307
Connessi 13

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
15 dicembre 2018   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

La storia del Mossad (Sovera edizioni 2013)

LA STORIA DEL MOSSAD

STUDIO DELLA SPECIALISTA ANTONELLA COLONNA VILLASI
giovedì 6 novembre 2014 di Carlo Vallauri

Argomenti: Guerre, militari, partigiani
Argomenti: Mondo
Argomenti: Recensioni Libri
Autore del Libro : Antonella Colonna Vilasi


Segnala l'articolo ad un amico

Antonella Colonna Villasi prosegue nei suoi approfondimenti sui servizi segreti nei vari paesi del mondo e adesso ne La storia del Mossad (Soveria edizioni 2013) racconta le tappe tormentose del famoso organismo dello Stato di Israele.

È significativo come la studiosa riesca ad entrare nel pieno di organizzazioni circondate dal velo della segretezza attraverso l’attenzione specifica ai risvolti più complessi dei problemi sollevati. L’intelligence viene affrontata nell’intimo della sua sussistenza organizzativa e della sua forza di penetrazione, in particolare nella raccolta di notizie fondamentali non solo per la vita dello stato ebraico ma per favorire le scelte via via compiute per rafforzarne il peso e l’autonomia.

Così capitolo dopo capitolo e pagina dopo pagina, dalla nascita dell’idea di Erzl a fine Ottocento sino ai giorni nostri, vengono scrutate attentamente le successive complesse vicende, con particolare interesse prima alla dichiarazione Balfour poi agli eventi successivi alla seconda guerra mondiale. Dal conflitto 1948-49 alla guerra del Sinai (1956) è un succedersi di eventi bellici: nel ’69 la guerra dei 6 giorni, nel ’76 la guerra del Kippur alla guerra del Libano e al diffondersi a forme terroristiche e all’intifada, eventi sui quali le strutture riservate per l’intelligence operante a Tel Aviv sono intervenuti e oggi se ne possono così analizzare i caratteri fornendo al lettore una serie di importanti considerazioni.

JPEG - 8.6 Kb
Antonella Colonna Villasi

Ma specifico del libro è il capitolo sugli uomini che sono stati a capo del Mossad negli ultimi decenni. Così trovate nel libro una precisa descrizione dei ruoli svolti dai vari capi delle strutture segrete con l’indicazione di un insieme di precise informazioni, che è raro trovare altrove. Quindi raccomandiamo la lettura del libro a chi intenda meglio mettere a punto la conoscenza di quel formidabile strumento istituito per la difesa di Israele. Le importanti operazioni eseguite, in un trentennio di attività di grande qualità, vengono delineate sottolineando in pieno il ruolo esercitato in operazioni complicate come ad es. Babilonia, che escono così dalla genericità della conoscenza per offrire accurate informazioni che Villasi riesce a sintetizzare grazie alle sue straordinarie capacità di affrontare quel tipo di problemi e di fornirne le chiavi per una comprensione chiara di fatti coperti dal segreto. Così eventi e momenti drammatici da Al Fatah sino ad Argo 16 vengono finemente spiegati con precisione, superando luoghi comuni, e centrando invece il cuore delle rispettive vicende.

Interessante poi la connessione che la studiosa sottolinea tra i più recenti eventi della cosiddetta primavera araba e la provocazione della presenza del Mossad nel Nord come nelle complesse esperienze del Sud, dell’Oriente e al nord Africa. Come sempre, i libri della Villasi colpiscono i nodi centrali dei temi affrontati e forniscono al lettore una serie di informazioni che altrimenti sarebbe difficile reperire con tanta esattezza e che toccano ormai, nel quadro mondiale, tutti i temi del Medio Oriente dall’Iran al cruciale nodo israeliano. Sul terrorismo vi sono pagine pregevoli nella ricostruzione di eventi, riguardanti anche il nostro paese.

Molto interessanti anche le preziose interviste conclusive a esperti come Eric Salerno, Tamir Pardo e ad una serie di agenti esattamente informati. E tutti gli intervistati non lesinano accenni e richiami che possono aiutare a comprendere meglio i segreti dietro i quali si coprono interessi fondamentali di popoli interi. Ecco ancora una volta la specializzazione della storica colpisce il segno di nodi centrali della vita internazionale, fornendo notizie solitamente riservate o coperte dal timore di aprire troppo le pagine dei servizi segreti. La Villasi conferma in questo studio le sue qualità e la sua capacità di affrontare anche i punti più coi quali è interessato in prima linea Israele. Ecco perché consigliamo la lettura attenta di questo nuovo testo che apre squarci di verità su temi quasi sempre circondati da misteriosi silenzi. Voci parlanti sembrano finalmente uscire dalla riservatezza per offrire elementi obiettivi di valutazione.

Di fronte a questo tipo di rivelazione c’è sempre da chiedersi a quale punto di distanza dal vero gli informatori si siano fermati. Speriamo di avere presto anche ulteriore occasione per richiamare il contenuto raro e prezioso di questo volume, che contiene una inesauribile dote di elementi, nomi, nei quali potrebbe essere facile smarrirsi. Invece l’autrice è ormai una provetta narratrice di una serie di straordinari eventi e casi storici che si svolgono in particolare nel Medio Oriente. Raccomandiamo perciò l’attenta lettura di queste documentate testimonianze anche in riferimento alle scelte a suo tempo compiute da Moro.