INFORMAZIONE
CULTURALE
Ottobre 2020



HOME PAGE

ARCHIVI RIVISTA

Articoli on-line 5432
Articoli visitati
4426489
Connessi 10

INDICE GENERALE
INDICE MENSILE
EDITORIALE
RUBRICHE
PASSATO E PRESENTE
EVENTI
ITINERARI E VIAGGI
PARERI LEGALI
COSTUME E SPETTACOLI
QUADRIFOGLIO
TERZA PAGINA
LETTURE CONSIGLIATE
CULTURA
SCIENZA E DINTORNI
FILATELIA
LIBRI RECENSITI
AUTORI
Argomenti

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0
SITI AMICI

a cura di
Silvana Carletti (Dir.Resp.)
Carlo Vallauri
Giovanna D'Arbitrio
Odino Grubessi
Luciano De Vita (Editore)
On line copyright
2005-2018 by LDVRoma

Ultimo aggiornamento
1 ottobre 2020   e  



Sito realizzato con il sistema
di pubblicazione Spip
sotto licenza GPL

Rubrica: EDITORIALI


INUTILE PIANGERE SUL LATTE VERSATO…. Editoriale 2012/01

Il delicato momento in cui ci troviamo
venerdì 13 gennaio 2012 di Silvana Carletti

Argomenti: Attualità
Argomenti: Opinioni, riflessioni
Argomenti: Politica


Segnala l'articolo ad un amico

Tutta colpa dell’euro? No, tutta colpa dell’uso che se ne è fatto, dei mancati controlli sui prezzi, di una conseguente e dilagante sperequazione, mentre i salari e le pensioni venivano calcolate matematicamente, con le virgole sui centesimi…

JPEG - 7 Kb
Mensa della Caritas

E adesso, le industrie, il commercio, gli scambi, il turismo tutte le attività commerciali sono bloccate. Negozi vuoti anche durante i saldi, teatri in crisi (forse solo il cinema si salva un po’), viaggi limitati al massimo con vantaggio, se non altro, del traffico, alberghi di media categoria con scarse prenotazioni e, di contrasto, pienone nei centri più alla moda, negli alberghi a quattro o cinque stelle, nei centri benessere più chic e potrei continuare ancora…

La crisi ha colpito la media borghesia e le fasce di reddito più deboli, mentre chi non ha problemi di denaro, probabilmente, non si è nemmeno accorto del dramma che la maggior parte degli Italiani sta vivendo…

La cosiddetta “casta” ha conservato, se non aumentato i propri privilegi e certamente non ha risentito delle enormi difficoltà economiche che i più devono invece affrontare quotidianamente.

JPEG - 9.9 Kb
Guardia di Finanza

Il carburante in ascesa continua non spaventa certamente chi possiede Suv, case lussuose e un alto tenore di vita e che, in moltissimi casi, elude il fisco.
Chi invece si trova senza lavoro, con un mutuo da pagare e con una famiglia da mantenere, cede spesso alla disperazione e allo strozzinaggio se non, addirittura, al suicidio.
E tutto in barba a chi ride dei terremoti, a chi si diverte con il bunga bunga, a chi “si offende” se la finanza fa dei giustissimi blitz di controllo e a chi continua a portare indisturbato all’estero soldi e guadagni illeciti.

Soltanto adesso ci si accorge del disastro avvenuto lentamente, ma inesorabilmente nel nostro Paese e (forse), per la prima volta, si cerca di porre un benché minimo rimedio a tali drammatiche situazioni.

JPEG - 12 Kb
Senza lavoro

Contro alcune riforme che potrebbero risolvere situazioni ingiuste e dannose, si levano categorie di persone che hanno usufruito da secoli di vantaggi e benefici indiscussi. Il nuovo governo si trova di fronte apertamente e non, opposizioni durissime che certamente non vogliono rinunciare ad atavici privilegi.

JPEG - 7.1 Kb
Cortina d’Ampezzo

Forse qualche cosa si riuscirà a fare, ma nel frattempo aumentano i disagi, i contrasti sociali, la disillusione dei giovani che rinunciano a cercare un ben minimo lavoro e vivono di precarietà e di tristezza, mentre i ceti meno abbienti, ridotti alla miseria si rivolgono sempre di più alle mense sociali e alla generosità di enti ed istituzioni umanitarie.

Si spera che qualcosa potrà cambiare, ma solo se verrà messo un freno all’ egoismo e alla prepotenza di molti e, soprattutto, se verrà fatta chiarezza e giustizia su fatti e misfatti che hanno dominato il nostro Paese in questi ultimi anni.