Rubrica: COSTUME E SPETTACOLI

FAMOSA: UN FILM DI ALESSANDRA MORTELLITI

EVENTO AL CINEMA IL 13, 14 E 15 LUGLIO
lunedì 6 luglio 2020

Argomenti: CINEMA, Film

Il film evento nelle sale italiane con Europictures il 13, 14 e 15 luglio, diretto da Alessandra Mortelliti con Jacopo Piroli, Adamo Dionisi, Gioia Spaziani e Matteo Paolillo.

con JACOPO PIROLI, ADAMO DIONISI, GIOIA SPAZIANI, MATTEO PAOLILLO, BEATRICE BARTONI, GINEVRA FRANCESCONI, TANIA LETTIERI, ANDREA GIANNINI, MASSIMILIANO RODI e con MANUELA MANDRACCHIA

╚ disponibile il trailer di FAMOSA, il film evento nelle sale italiane con Europictures il 13, 14 e 15 luglio, diretto da Alessandra Mortelliti con Jacopo Piroli, Adamo Dionisi, Gioia Spaziani e Matteo Paolillo.

Famosa, presentato ad Alice nella cittÓ durante l’ultima Festa del cinema di Roma, racconta la storia di Rocco, un ragazzo quasi diciottenne, incompreso e solitario, che desidera trasferirsi da un piccolo paese della Ciociaria nella Capitale, per poter realizzare il suo pi¨ grande sogno: diventare un ballerino. Con tenacia e grande forza di volontÓ, Rocco riuscirÓ ad intraprendere il tanto agognato viaggio, ma la realtÓ che lo attende non sarÓ quella sperata e il suo sogno verrÓ ancora una volta messo alla prova.

La storia di Rocco Fiorella nasce da un monologo teatrale e arriva sul grande schermo come racconto di formazione di un timido adolescente con la passione del ballo, incompreso dalla sua famiglia, in particolar modo da suo padre, e dai suoi compagni di classe che ne fanno oggetto di scherno e derisione. Al suo fianco Maura, una zia speciale che lo sosterrÓ in ogni scelta, Azzurra, un’amica saggia, e Luigi, il suo principe bello e tenebroso.

Una favola moderna, come la definisce la Mortelliti, che con Famosa firma il suo esordio alla regia cinematografica.

Prodotto da Palomar con Rai Cinema, Famosa sarÓ distribuito come evento nei cinema italiani il 13, 14 e 15 luglio grazie a Europictures.



Diritti di copyright riservati
Articolo non distribuibile su alcun media senza autorizzazione scritta dell'editore