Rubrica: COSTUME E SPETTACOLI

CENA IN ONORE DI JOHN TURTURRO

Nell’ambito della Festa del Cinema di Roma
venerdì 18 ottobre 2019

Argomenti: CINEMA, Film

GLI CHEF VETTORELLO E CAPUTO SULLA TERRAZZA DELL’HOTEL BRISTOL IN ONORE DI JOHN TURTURRO

PER L’ANTEPRIMA MONDIALE DI JESUS ROLLS

Ieri sera la Festa del Cinema di Roma ha aperto i battenti con l’evento di preapertura dedicato al film Jesus Rolls – Quintana Ť tornato. Ospiti d’onore il regista e attore John Turturro e Bobby Cannavale, che hanno salutato il pubblico sfilando su un “purple carpet” a tema, insieme a tanti ospiti italiani e internazionali presenti all’evento.

Dopo la proiezione, una cena organizzata da Lucy De Crescenzo di Europictures ha accolto gli invitati al ristorante panoramico The Flair, sulla terrazza del Sina Bernini Bristol a Piazza Barberini. Tra i presenti alla cena, oltre agli interpreti del film Bobby Cannavale e John Turturro, molti amici dell’attore italoamericano: il regista premio Oscar Ethan Coen, Claudia Gerini, Valeria Golino, Kasia Smutniak, Domenico Procacci, Nicole Grimaudo, Andrea Delogu, Tiziana Rocca e Giulio Base, Giorgio Marchesi, Antonio Monda, tra i molti altri.

La cena in onore di Turturro Ť stata preparata a quattro mani da Alessandro Caputo (discepolo degli chef pluristellati Alajmo e di Andrea Fusco, e noto a Roma per la sua celebre “non parmigiana”) e lo chef delle star della Mostra del Cinema di Venezia Tino Vettorello, arrivato appositamente a Roma per deliziare il prestigioso parterre di artisti con un mený esclusivo.

E cosž, ammirando quel panorama unico dei tetti della capitale che si gode dalla terrazza dell’hotel, ai commensali sono stati serviti alcuni piatti iconici che hanno reso Vettorello un Maestro della cucina d’autore italiana riconosciuto a livello internazionale. Tra questi, i “Tre sapori dell’Adriatico” e l’iconico “Spago al Prosecco...Prosecco al Spago”.

JPEG - 10.5 Kb
John Turturro con i due Chef


Diritti di copyright riservati
Articolo non distribuibile su alcun media senza autorizzazione scritta dell'editore