Rubrica: QUADRIFOGLIO

OSSERVARE E INTERPRETARE L’OPERA CON LE THINKING STRATEGIES

Da marzo a ottobre 2010 alla Galleria d’Arte Moderna di Roma
domenica 5 maggio 2019

Argomenti: Mostre, musei, arch.

La mostra Donne, corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione è in corso da marzo a ottobre 2019 con straordinarie collezioni ed eventi culturali. Ci sarà la straordinaria possibilità di scoprire due opere esposte nel percorso di mostra con il metodo delle Visual Thinking Strategies un metodo didattico statunitense, sviluppato negli anni Ottanta dalla psicologa cognitivista Abigail Housen e Philip Yenawine, educatore museale, per rispondere alla necessità del pubblico di imparare a leggere l’opera d’arte.

Il percorso si tratterà con una discussione di gruppo davanti all’opera. Lo svolgimento prevede la partecipazione attiva e consapevole di ogni osservatore che collabora alla costruzione del significato delle stesse opere osservate. La pratica della VTS replicata nel tempo può diventare un utile strumento per imparare a confrontarsi autonomamente con le opere d’arte ed un’opportunità per sviluppare competenze quali problem solving e pensiero critico, oltre che favorire l’inclusione sociale. Un’esperienza molto interessante che vale la pena di vivere e approfondire.

Si prevedono visite guidate nelle seguenti date su prenotazione.

Martedì 7 maggio, ore 10.00-11.30 Martedì 21 maggio, ore 16.00-17.30 Martedì 4 giugno, ore 10.00-11.30 Martedì 18 giugno, ore 16.00-17.30

La mostra è stata arricchita con argomenti che saranno approfonditi attraverso le opere di cinque protagoniste dell’arte contemporanea internazionale e un programma d’incontri culturali, proiezioni e performances. (Marina Abramović, Carla Accardi, Mirella Bentivoglio, Maria Lai e Titina Maselli).

L’esposizione delle loro opere sarà l’occasione per riflettere su queste straordinarie protagoniste dell’arte , sulle loro scelte linguistiche e poetiche e sulle differenti modalità di intendere il proprio impegno nell’ambito artistico e pubblico.

Inoltre, è stato anche realizzato un corposo programma di incontri culturali, performances, proiezioni, readings e azioni teatrali, nell’intento di ricostruire attraverso la storia, le arti, la cultura e le artiste protagoniste del periodo, un’immagine a più riflessi dell’evoluzione della rappresentazione del corpo della donna fra XX e XXI secolo.

Galleria d’Arte Moderna
Via Francesco Crispi, 24

Visita guidata gratuita, previo acquisto del biglietto d’entrata al museo secondo tariffazione vigente

Ingresso gratuito per tutti i possessori della MIC card

Informazioni e prenotazioni Tel. 060608 (tutti i giorni 9.00-19.00)

Minimo 4 persone e max 8 come singoli partecipanti e per le scuole di ogni ordine e grado fino ad esaurimento della disponibilità.

http://www.galleriaartemodernaroma.it/



Diritti di copyright riservati
Articolo non distribuibile su alcun media senza autorizzazione scritta dell'editore