Rubrica: EVENTI

Il PREMIO PAVONCELLA ARRIVA AD OXFORD

Consegnato il premio a Louise Richardson, Vice Chancellor of the University of Oxford
mercoledì 10 agosto 2016

Argomenti: Attualità
Argomenti: Personaggi famosi/storici

Il 21 luglio 2016 una piccola delegazione del “Premio Pavoncella”, formata dalla Presidente Francesca d’Oriano, dal giornalista Romano Tripodi, Capo Ufficio Stampa del Pavoncella, da Marco De Rosa, mio figlio, e-commerce manager alla Hilton Company di Londra (che mi ha sostituita), ha finalmente consegnato il Premio Pavoncella a Louise Richardson, Vice Chancellor di Oxford, arricchito da vari doni che ella ha accettato con evidente commozione.

Benché molto impegnata quel giorno in una successiva conferenza internazionale con più di mille delegati, Louise Richardson ha ricevuto i tre italiani con grande cordialità e semplicità nel suo austero studio oxfordiano, intrattenendo gli ospiti e rispondendo con gentilezza alle loro domande su Brexit e terrorismo.

JPEG - 26 Kb
Tripodi - Richardson - d’Oriano - De Rosa

Anch’ella si è mostrata molto preoccupata per le conseguenze del referendum che ha segnato l’uscita del Regno Unito dall’UE, evidenziando che tra i docenti di Oxford ve ne sono molti provenienti da nazioni europee.

Per quanto riguarda terrorismo e immigrazione, ella ha ribadito i concetti già espressi nel video inviato alla Pavoncella e proiettato durante la Cerimonia della Premiazione.

JPEG - 12 Kb
La consegna dei doni

Oltre alla pergamena con le motivazioni dell’assegnazione del premio, Francesca ha donato alla Vice Chancellor dei meravigliosi libri su Sabaudia con significative illustrazioni e una splendida collana nata dalla fantasia e abilità di artigiani italiani. Mio figlio Marco, invece, le ha regalato una pregiata statuina di porcellana di Capodimonte rappresentante un Pulcinella, la ben nota maschera napoletana che risale alla Commedia dell’Arte.

Ricordiamo qui la motivazione delll’assegnazione del Premio, scritta in inglese sulla pergamena a lei consegnata: “In a historical period in which women’s status is still torn by unsolved problems and globalization imposes its challenges, Prof. Louise Richardson represents a significant example for women all around the world: as first female Vice Chancellor of Oxford University, in fact, she broke a 800 years’ old tradition in the appointment for a charge reserved only to men since the foundation of the ancient University in 1230. Moreover we must point out that, after graduating in History at Trinity College, Dublin, and then in Political Science at Harvard University, USA, she started her brilliant career in the Harvard Government Department, teaching courses on international relations, especially in the area of international security and terrorism, and serving in many administrative sectors and committees concerned with undergraduate education, the status of women, human rights, defense of peace.

JPEG - 12 Kb
Lo studio di Louise Richardson
JPEG - 11.1 Kb
Francesca d’Oriano a Oxford

Appointed Principal of the Scottish University of St. Andrews in 2009, she was the first woman and the first Roman Catholic to occupy this position. In 2015 The University of Oxford nominated her Vice- Chancellor and she took up her new charge on January 2016. Fully agreeing with the educational principles of the prestigious University, in a speech she said that Oxford needs to educate people who will “force us to confront the costs we are imposing on the next generation by our wasteful use of the Earth’s resources; who will articulate our obligation to the vulnerable, the poor, the victims of war, oppression and disease, wherever they live” and therefore the University must “provide leaders for tomorrow who have been educated to think critically, and to act ethically”. Owing to her great sensibility and courage in facing the challenges of the globalized world, we are honoured in awarding her The Pavoncella Prize, as “Woman of the Year”.

JPEG - 14.1 Kb
Foto ufficiale della consegna del premio Pavoncella

Una bella esperienza che si è conclusa nella prestigiosa cornice di Oxford: un significativo incontro con “La Donna dell’Anno”, Louise Richardson, un personaggio che ha saputo conservare semplicità, cordialità, idee e ideali costruttivi, oggi particolarmente preziosi in un mondo dilaniato dalla violenza.



Diritti di copyright riservati
Articolo non distribuibile su alcun media senza autorizzazione scritta dell'editore